A Catania si legge Sotto Gli Archi
Scopriamo la mostra fotografica e gli eventi letterari in programma per questo fine settimana
Serena Mosso | 15 febbraio 2018

A Catania, ogni terza domenica del mese, c’è una mostra mercato che invade la zona pedonale e trasforma la metropoli in un luogo di incontro tra appassionati di storie belle, bambini intraprendenti e favole curiose.

Si tratta dell’iniziativa Libri Sotto Gli Archi, organizzata dall’Assessorato ai Saperi e alla Bellezza Condivisa-Centro Storico del Comune di Catania insieme a librai e editori. Il prossimo appuntamento è per domenica 18 febbraio dalle 9:00 alle 14:00 nella zona pedonale di via Dusmet, villa Pacini. Un’occasione per incontrare autori, partecipare a letture per bambini e curiosare tra i banchi in cerca di buoni acquisti. Per chi vorrà, sarà possibile sostenere il progetto Locanda del Samaritano – Telestrada Press, i cui volontari accetteranno offerte libere in cambio di libri usati per autofinanziare le case di accoglienza di Catania e Palermo.

Il programma è ricco di attività.

Si inizia alle 9:30 con la presentazione del libro Storia di Laika che diventò una stella di Randagio Clandestino (pseudonimo di Mario Bonica), pubblicato da Algra Editore.

Alle 10:30 ci sarà l’incontro con l’autore Giuseppe Reina, che presenterà il suo Santi e martiri catanesi delle Edizioni Arianna.

Sull’Autobooks, dalle 11:00, si svolgeranno per i più piccini delle letture ad alta voce di albi illustrati di Mario Ramos a cura di Libò – Libreria dei ragazzi e degli errori.

Alle 11:30 sarà la volta della presentazione di Mistero dell’Alcorano di Giovanni Iozzia (Carthago Editore).

Si prosegue alle 12:30 con La danza sulle corde di Gaetano Amoruso e La Rosa Bianca e la forza delle parole di Antonello La Piana (GAEditori).

Per tutto il giorno sarà possibile visitare la mostra fotografica di Antonio Girlando dal libro Il lungo inverno e altri racconti di Stefania Nibbi.

 

L’appuntamento con Libri Sotto Gli Archi tornerà nelle successive domeniche del 18 marzo, 15 aprile, 20 maggio e 17 giugno 2018.

Commenti