Di Jacopo Bertella
A tutta velocità

Gardenese, sinonimo di volontà, prontezza, entusiasmo, la ventenne Nicol Delago ha già partecipato a importanti gare di Coppa del Mondo, distinguendosi per capacità e coraggio

Come è nata questa tua grande passione per lo sci?

La Val Gardena mi ha permesso e mi permette tuttora di vivere questa mia grande passione. Sono sempre stata collegata alle piste e ho avuto la possibilità di allenarmi a pochi metri da casa mia.   All’età di due anni ho messo gli sci per la prima volta assieme a mio papà. Sono cresciuta nello Sci Club Gardena e vorrei ringraziare il mio allenatore Karl Heinz Goller e il mio preparatore atletico Günther Taschler, che mi hanno aiutato davvero tanto e ancora oggi ci sono sempre quando ho bisogno.  

Perché, non bisogna dimenticarlo, nello sport ci sono sempre alti e bassi.

 

Quali sono le più importanti differenze tra le gare di Coppa Europa e quelle di Coppa del Mondo? 

Credo che siano due gare dove devi sempre scendere tu con le tue stesse gambe. In entrambe puoi divertirti e fare ciò che ti piace di più. Certo, in Coppa del Mondo le piste sono sempre stupende e preparate benissimo, inoltre ci sono i media e gli spettatori che rendono tutto ancora più spettacolare.  

 

Le discipline veloci sono la tua specialità, ma anche in slalom hai evidenziato grandi capacità e caratteristiche positive: come ti trovi in gara tra i pali stretti? 

Devo ammettere che qualche anno fa ero ancora slalomista, prima di scoprire la velocità. Lo slalom è una disciplina che richiede molto allenamento, e con questi intensi programmi di gare non è sempre facile trovare il tempo. Sicuramente, però, non voglio tralasciarlo, perché serve anche per le altre discipline.

 

Vogliamo conoscere la Nicol privata con i suoi hobby e le sue curiosità…

I pochi giorni che sono a casa cerco di staccare un po’ la testa. Vedo volentieri i miei amici e trascorro del tempo con loro. Inoltre mi piace la musica e amo la cioccolata.

 

Quali desideri hai attualmente per la tua attività agonistica?  

Voglio continuare a vivere questa passione divertendomi al massimo. Vivere gara per gara senza farmi troppi pensieri. So che devo migliorare sotto certi aspetti, però ho tanta voglia di farlo. 

 

Marta, Nicole e le altre...
Scorrevolezza pura sugli sci: è Nicol Delago
Nuove startup: dai banchi di scuola alle cooperative
Continuiamo a viaggiare attraverso l’Italia alla scoperta delle iniziative promosse da Legacoop nelle scuole
Isis e fortuna
A tu per tu con Alessandro Orsini, direttore dell’Osservatorio sulla Sicurezza Internazionale e professore di Sociologia del terrorismo alla LUISS
Rivoluzione sì...ma con stile
Donne protagoniste, imprenditrici, emancipate e contro l’idea che la società ha di loro, anche quando si tratta di come vestirsi
X37-B: uno spazioplano senza pilota
Lo space shuttle made in USA torna sulla Terra
Archivio Attualità
En Marche verso il futuro (Gaia Ravazzi) 27/07/17 11:08
Il futuro anteriore siamo noi (Redazione di Roma) 27/07/17 11:06
Il disastro invisibile (Anna Maria Cantarella) 27/07/17 10:56
Back to School in allegria con Mr.Wonderful! (Chiara Colasanti) 22/07/17 19:17
La parità nasce sui banchi (Redazione) 27/03/17 13:36
A scuola di cooperativa (Redazione) 27/03/17 13:31
Liguria on air (Redazione di Genova) 27/03/17 13:26
La forza del freddo (Mattia Bonanno, Andrea Miglio) 27/03/17 13:22
Indirizzo Comunicazione Musicale (Chiara Colasanti) 27/03/17 13:14
Rabbia Saudita (Giulia Toninelli) 27/03/17 12:47