Di Gaia Ravazzi
Pane e tutorial

Se fino ad adesso pensavate che il segreto per una vita appagante fosse l’amore o la famiglia fermatevi un attimo e pensate alla grandissima fortuna di vivere nell’era dell’aiuto cibernetico

Un ritmo incalzante di ricerche su Google e tutorial che ci rendono Cliomakeup, Sonia Peronaci o Salavatore Aranzulla in un click scandisce le nostre giornate. Ma com’era la vita ante internet e ante tutorial? Sicuramente molto strana. 

I nostri genitori si sorprendono sempre quando le nostre abilità di problem solving includono due click e una voce registrata che spiega come aggiustare la tv che non funziona. E, mentre loro sono ancora perplessi per la complessità del telecomando Sky, noi abbiamo trovato il nostro nuovo guru dell’elettronica che ci salverà quando ne avremo bisogno.

In questo momento potrei benissimo cercare “come scrivere un articolo di giornale” e cavarmela discretamente o quantomeno provarci e nessuno di voi se ne accorgerebbe.

Ma ci pensate che le vostre madri hanno imparato a truccarsi senza nemmeno un piccolo aiuto esterno oltre quello di sorelle, amiche e parenti? Fosse per mia madre mi spalmerei il blush modello indiano d’America e non sarei mai andata oltre il tormentone della matita nera nella rima interna dell’occhio. Per non parlare della cucina. Santa Sonia è la ragione per cui potrò vivere da sola senza morire di stenti.

La comodità dei tutorial non ha fine. Il look da red carpet di Jennifer Lawrence non ha più segreti per noi, almeno a livello teorico così come il maledetto Iphone che si blocca per il motivo più stupido del mondo.

Ora che abbiamo sottolineato l’importanza del fenomeno possiamo spostarci su come acquisire la qualità di maggior valore in questo mondo dominato dal dio internet ovvero: fantastici tutorial e dove trovarli.  Se poi andiamo alla pratica per i più imbranati il problema resta, non posso negarlo, però è un gran passo avanti nel mio assolutamente soggettivo concetto di civiltà. Leggete per credere.

 

Computer e altri demoni

Salvatore Aranzulla è la divinità in cui credo. Risponde alle mie preghiere e quando voglio sentirmi intelligente mi permette di fare delle procedure che solo per spiegarle ai miei amici dovrebbero darmi una laurea ad honorem in ingegneria informatica. Tuttavia non è solo. Nel mio personale pantheon spicca spesso Wikihow (premio per la chiara spiegazione iconografica adatta al pubblico imbranato) e diversi tutorial su Youtube (per capirci quelli che rientrano nella categoria “voice over su schermo che illustra il procedimento”).

 

Cose di casa

Viaggio studio ad Edimburgo e lampadina a baionetta fulminata (chiedetemi cos’è e tutt’ora posso solo rispondere: scossa) mi hanno insegnato che esiste una risposta ad ogni preghiera. Specialmente se i vostri genitori non possono essere lì con voi a spiegarvi o non rispondono su Skype in quel momento. Non mi era mai balenata in mente l’idea di cercare tutorial per qualsiasi mio problema casalingo ma se il genitore non risponde, scatta il tutorial.

Una chicca se siete da soli è cercare come recuperare abiti ormai compromessi dal ketchup delle patatine di un fast food, dal maledetto caffè lungo inglese o da qualsiasi altro incidente domestico. Vi sentirete il piccolo chimico alle prese con sostanze sconosciute ma non temete.

Un’ottima risorsa è Soluzioni di casa per alimentare la piccola casalinga perfezionista che c’è in ognuno di noi. Un classico intramontabile è, invece, Giallo Zafferano. Che sia per una torta speciale o per variare la vostra dieta Sonia Peronaci & co vi saprà sempre suggerire cosa fare. E se non volete essere così mainstream vi suggerisco un blog che ci era piaciuto molto: A gypsy in the kitchen.

 

Trucco e parrucco

Ultimo ma non ultimo, lasciato qui per dare spazio alle pari opportunità, è la mia personale guida alla ricerca del trucco e dell’acconciatura perfetta per un’occasione speciale o meno. La vera risorsa per tenersi al passo con i trend è seguire anche alcune influencer straniere come le famossisime Lisa Eldridge e Charlotte Tilbury che, oltre a creare dei portabilissimi look da giorno, sono make-up artist di molte star di cui potrete carpire i segreti. Se invece volete rimanere in patria consiglio il famosissimo MrDanielmakeup, che realizza sempre trucchi molto glamour.

Smartphone in mano e testa bassa a cercare i famosi animaletti nascosti per le strade delle nostre città: l’app Pokémon Go è diventata in brevissimo tempo il tormentone dell’estate (e non solo)
Ecco come si è sviluppato internet in Italia
"Libriamoci" con la scuola che legge
La quarta edizione di "Libriamoci" ha unito ancora una volta studenti, scrittori, attori e librai in giornate di lettura nelle scuole
Tre voci di donne dell’antimafia
Angela Corica, Marilena Natale, Federica Angeli: 3 croniste dedite al racconto della mafia che usano la scrittura come mezzo di contrasto della criminalità organizzata
Media e violenza sulle donne
"Fidanzatino", "amore malato", "raptus di gelosia". Succede che i media usino un linguaggio inadeguato quando si tratta di temi come la violenza sulle donne
Un’integrazione da favola
Tre famiglie di immigrati, una lettera di sfratto, una ballerina in stile Bollywood. Babylon Sisters è una storia di multiculturalità, accoglienza e di solidarietà
Archivio Attualità
Atypical (Gaia Ravazzi) 02/11/17 12:58
E in Italia arrivò il genio (Martina Della Gatta) 02/11/17 12:55
Passione cosplay (Giovanni Pisu) 02/11/17 12:38
Quando viaggiare non è solo un passatempo (Matteo Storti Gajani) 02/11/17 12:35
“Visca Catalunya”: l’identità frammentata d’Europa (Chiara Colasanti) 02/11/17 12:24
Non è un gioco da ragazzi (Anna Maria Cantarella) 02/11/17 12:14
Progetto TE.SE.O (Redazione) 16/10/17 14:48
La Lanterna (Michela La Grotteria) 16/10/17 14:32
Valerian e la città dei mille pianeti (Alessandro Preanò) 16/10/17 14:29
Chi è l’intrusa? (Martina Della Gatta) 16/10/17 14:26