Di Redazione
Progetto TE.SE.O

Il progetto imprenditoriale in forma cooperativa nasce dal lavoro di una classe di studenti e dalla loro capacità di conciliare innovazione e territorio. TE.SE.O intende progettare, produrre e commercializzare velivoli in grado di offrire servizi sanitari

“Era ancora forte l’impressione suscitata dal terremoto dell’Abruzzo”, raccontano i ragazzi della 3F dell’Istituto Cattaneo/Dall’Aglio di Castelnovo né Monti in provincia di Reggio Emilia, “l’idea che ci ha accomunato è stata la realizzazione di un drone per la ricerca di persone disperse. Anche nel nostro Appennino capita spesso che incauti escursionisti si smarriscano nei boschi.” Così è nata l’idea di TE.SE.O, una cooperativa che opera principalmente nella produzione e vendita di droni. Nel corso dei lavori sono state aggiunte funzioni come il monitoraggio dei monumenti archeologici, lo sviluppo delle produzioni agricole, il controllo del territorio, il soccorso con defibrillatori. 

Con questo progetto i ragazzi si sono classificati primi al concorso Bellacoopia 2016-2017 per la provincia di Reggio Emilia, progetto di cultura e promozione cooperativa nelle scuole medie superiori promosso da Legacoop, realizzato in forte collaborazione con una cooperativa locale, il Ginepro, e grazie ad un intenso lavoro di squadra fra ragazzi e insegnanti.

Il progetto, premiato come primo classificato nella provincia di Reggio Emilia, ha ottenuto ottimi punteggi in termini di idea imprenditoriale, fattibilità, sostenibilità e ricadute positive sul territorio, “ma specialmente” – commenta l’insegnante Cleonice Pignedoli – “ha rafforzato lo spirito di gruppo della classe, la collaborazione con gli insegnanti e con gli attori del territorio.

 

Facciamo vincere le idee!

Conto alla rovescia per l’evento finale della Rete Bellacoopia in Emilia Romagna. La grande festa che come ogni anno riunisce i ragazzi che si sono distinti per la creazione di start up in forma cooperative nelle scuole dell’Emilia Romagna. Oltre 1400 studenti di 43 istituti superiori e licei dell’Emilia-Romagna hanno partecipato ai concorsi provinciali per nuove idee cooperative di Legacoop nell’a.s. 2016-17. Quasi 70 proposte di start up sono state presentate agli eventi di premiazione che si sono svolti a maggio a Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Imola e Ravenna. Sette progetti saranno selezionati per partecipare alla finalissima regionale che si terrà ad Imola a dicembre.

“Innovazione, territorio e sostenibilità sono le parole chiave dei progetti in lizza per la finale” – ci ha detto Roberta Trovarelli – coordinatrice del progetto. Le idee dei ragazzi e delle ragazze del Bellacoopia sono incentrate sull’applicazione della tecnologia ai bisogni delle persone, all’ambiente, all’agricoltura. Ma c’è anche molta attenzione per il sociale, a ‘fare comunità’ e a migliorare i propri luoghi di riferimento (scuola, quartiere, città). “Vogliamo valorizzare questa sensibilità dei giovani verso uno sviluppo sostenibile e renderli più consapevoli del ruolo che possono avere nel conseguimento degli Obiettivi globali promossi dalle Nazioni Unite – aggiunge Roberta -. Per questo il tema della finale, sarà incentrato sugli Sustainable Development Goals, sui quali stiamo progettando nuove iniziative per l’edizione 2018 di Bellacoopia”.

Continuiamo a viaggiare attraverso l’Italia alla scoperta delle iniziative promosse da Legacoop nelle scuole
In questa rubrica ogni mese daremo spazio alle tante iniziative che Legacoop sviluppa nelle Scuole di tutto il territorio nazionale
"Libriamoci" con la scuola che legge
La quarta edizione di "Libriamoci" ha unito ancora una volta studenti, scrittori, attori e librai in giornate di lettura nelle scuole
Tre voci di donne dell’antimafia
Angela Corica, Marilena Natale, Federica Angeli: 3 croniste dedite al racconto della mafia che usano la scrittura come mezzo di contrasto della criminalità organizzata
Media e violenza sulle donne
"Fidanzatino", "amore malato", "raptus di gelosia". Succede che i media usino un linguaggio inadeguato quando si tratta di temi come la violenza sulle donne
Un’integrazione da favola
Tre famiglie di immigrati, una lettera di sfratto, una ballerina in stile Bollywood. Babylon Sisters è una storia di multiculturalità, accoglienza e di solidarietà
Archivio Attualità
Atypical (Gaia Ravazzi) 02/11/17 12:58
E in Italia arrivò il genio (Martina Della Gatta) 02/11/17 12:55
Passione cosplay (Giovanni Pisu) 02/11/17 12:38
Quando viaggiare non è solo un passatempo (Matteo Storti Gajani) 02/11/17 12:35
“Visca Catalunya”: l’identità frammentata d’Europa (Chiara Colasanti) 02/11/17 12:24
Non è un gioco da ragazzi (Anna Maria Cantarella) 02/11/17 12:14
Pane e tutorial (Gaia Ravazzi) 16/10/17 14:38
La Lanterna (Michela La Grotteria) 16/10/17 14:32
Valerian e la città dei mille pianeti (Alessandro Preanò) 16/10/17 14:29
Chi è l’intrusa? (Martina Della Gatta) 16/10/17 14:26