Di Redazione
"Libriamoci" con la scuola che legge

Dal 23 al 28 ottobre, la quarta edizione di “Libriamoci - Giornate di lettura nelle scuole” ha portato la lettura in giro per l’Italia e per il mondo. E il contest lo vincono le città del Sud

L’aveva lanciata un evento al teatro Argentina di Roma lo scorso 11 ottobre. Erano presenti, tra gli altri, i ministri Dario Franceschini e Valeria Fedeli. E c’era anche Pif, che ha raccontato l’importanza della lettura insieme a molte personalità del mondo della cultura e dello spettacolo.

Tantissimi i giornalisti, gli scrittori, gli attori di teatro e televisione, i membri di associazioni culturali, i librai e i cittadini che dal 23 al 28 ottobre si sono recati nelle scuole d’Italia come lettori d’eccezione.

La quarta edizione di Libriamoci - Giornate di lettura nelle scuole ha visto volontari e studenti dagli asili nido alle università, passando per le scuole paritarie, condividere insieme la lettura di romanzi e di giornali in più di 250 incontri nelle città italiane. Ma Libriamoci ha letteralmente spiccato il volo anche in Europa e nel mondo, dove si sono registrate iniziative in numerose città: Atene (Grecia), Barcellona (Spagna), Casablanca (Marocco), Gedda (Arabia Saudita), Istanbul (Turchia), Mendoza (Argentina), Parigi (Francia), Pirano (Slovenia), Scutari (Albania) e Smirne (Turchia).

L’iniziativa è stata promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri e con il Ministero degli Affari Esteri. Hanno partecipato l’AIB Associazione Italiana Biblioteche, ALI Associazione Librai Italiani, Siae – Società Italiana degli Autori e degli Editori, Rai Cultura, Rai Fiction, Rai Scuola, il Salone Internazionale del Libro di Torino e tanti altri. Anche quest’anno si è unita a Libriamoci il progetto #ioleggoperché, promosso dall’Associazione Italiana Editori per raccogliere libri a sostegno delle biblioteche scolastiche.

Le scuole partecipanti hanno registrato le proprie letture sul sito www.libriamociascuola.it; in seguito è stato selezionato, per ogni ordine e grado scolastico, l’istituto che ha organizzato il maggior numero di iniziative. Hanno vinto il 7° Istituto Comprensivo "G.A. Costanzo" di Siracusa, l’Istituto Comprensivo "Dolianova" di Cagliari e l’Istituto d’Istruzione Superiore "Pertini-Santoni” di Crotone. Si sono aggiudicati un Laboratorio di lettura espressiva condotto da Roberto Gandini, direttore del Laboratorio teatrale integrato Piero Gabrielli di Roma.

Tre voci di donne dell’antimafia
Angela Corica, Marilena Natale, Federica Angeli: 3 croniste dedite al racconto della mafia che usano la scrittura come mezzo di contrasto della criminalità organizzata
Media e violenza sulle donne
"Fidanzatino", "amore malato", "raptus di gelosia". Succede che i media usino un linguaggio inadeguato quando si tratta di temi come la violenza sulle donne
Un’integrazione da favola
Tre famiglie di immigrati, una lettera di sfratto, una ballerina in stile Bollywood. Babylon Sisters è una storia di multiculturalità, accoglienza e di solidarietà
Atypical
Sam, il protagonista, è malato di autismo. Atypical, la nuova serie di Netflix, ci mostra un nuovo volto di questo disturbo mischiando dramma e commedia
Archivio Attualità
E in Italia arrivò il genio (Martina Della Gatta) 02/11/17 12:55
Passione cosplay (Giovanni Pisu) 02/11/17 12:38
Quando viaggiare non è solo un passatempo (Matteo Storti Gajani) 02/11/17 12:35
“Visca Catalunya”: l’identità frammentata d’Europa (Chiara Colasanti) 02/11/17 12:24
Non è un gioco da ragazzi (Anna Maria Cantarella) 02/11/17 12:14
Progetto TE.SE.O (Redazione) 16/10/17 14:48
Pane e tutorial (Gaia Ravazzi) 16/10/17 14:38
La Lanterna (Michela La Grotteria) 16/10/17 14:32
Valerian e la città dei mille pianeti (Alessandro Preanò) 16/10/17 14:29
Chi è l’intrusa? (Martina Della Gatta) 16/10/17 14:26