Di Redazione
Un film... da leccarsi i baffi!

Un Kevin Spacey insolito nei panni di un gatto in una commedia spassosa e insieme toccante, per tutti gli appassionati di felini

Volete vedere uno dei più straordinari attori dei nostri tempi abitare il corpo di un adorabile gatto che si chiama Mister Fuzzypants? Nelle sale arriva Una vita da gatto, con protagonista  Kevin Spacey e alla regia Barry Sonnenfeld, regista di successi come La famiglia Addams, Get Shorty.
Mix di generi cinematografici, è un film per famiglie che intrattiene e commuove, ma anche un giallo dai risvolti soprannaturali. La trama? Tom Brand (Kevin Spacey) è un miliardario di successo con uno stile di vita che lo ha allontanato totalmente dalla sua famiglia. Intento a recuperare il rapporto iniziando con la  figlia, decide di regalarle per il suo compleanno il gattino che desidera da molto tempo. Sulla strada verso casa, però,  rimane coinvolto in un incidente e quando riprende conoscenza scopre di essere intrappolato nel corpo del gatto appena acquistato. Adottato dalla sua stessa famiglia, sperimenterà una nuova prospettiva di vita all’interno di casa sua, ma non vi sveliamo altro…
La particolarità della commedia è che in molti casi, il regista e i produttori hanno preferito girare le scene dal vivo, ricorrendo agli effetti digitali solo in casi eccezionali.
“Non c’è niente di più buffo dei gatti veri”, ha dichiarato il supervisore degli effetti visivi, Craig Hayes, a cui è stato affidato il difficile compito di riprodurli al computer. “Ci siamo chiesti anzitutto come digitalizzarli in modo realistico. Così, abbiamo deciso che la prima cosa da fare era addestrare i gatti in carne e ossa a compiere certi movimenti, per poi riprodurli”.  In realtà, Mister Fuzzypants anche detto “pelosone” è interpretato da sei gatti diversi, ognuno addestrato a svolgere determinati compiti. Il cast di animali attori è stato gestito da un paio di addestratrici professionali che sono riuscite a fare cose che ci sembravano quasi impossibili, come convincere un gatto a compiere determinate azioni e, vi assicuriamo,  l’hanno fatto alla grande.

Into the wild
Into The Wild è un film del 2007 diretto da Sean Penn, tratto dall’omonimo libro di Jon Krakauer,… Leggi tutto
On the road
Come adattare un capolavoro letterario al grande schermo? Sicuramente non prendendo esempio dall’opera… Leggi tutto
T2 TRAINSPOTTING: ritorno al passato
Il tempo passa, anche per i ragazzi di Edimburgo, ormai cresciuti
Impossibile smettere
Torna sul grande schermo la banda dei ricercatori del boss improvvisato Pietro Zinni. Risate assicurate
Un tuffo nel passato
Il brillante sogno del successo americano si arricchisce della nostalgia color pastello del musical francese
Il mondo non vi crederà mai
Chi dice che la memoria non possa partire dai più giovani? Un gruppo di studenti romani dei licei Vittoria Colonna di Roma ha realizzato un documentario toccante e sincero sulla realtà dall’olocausto, con la partecipazione di due testimoni, Piero Terracina e Laura Supino
Archivio Cinema
La rinascita oltre la guerra (Elisabetta di Terlizzi) 27/02/17 11:57
Un ritorno magico (Gaia Ravazzi) 15/12/16 16:02
Fai bei sogni: quando la verità ci salva la vita (Martina della Gatta) 23/11/16 15:38
Ridere delle proprie paure significa cominciare a vincerle (Gaia Ravazzi) 23/11/16 15:25
Il momento di scegliere (Alberica La Montagna) 03/10/16 18:33
Il lato umano degli eroi (Francesca Lombardi) 01/07/16 11:44
Un nonno per amico (La Redazione) 06/05/16 17:32
Non abbiate paura di essere voi stessi (Visia Zito, Ludovica Serranò) 06/05/16 17:19
L'amicizia ti salva? (Francesca Lombardi) 06/05/16 16:55
Un bacio per capire, davvero (Chiara Falcone) 23/03/16 19:14