Di Virginia Lupi
Coe: si ride amaro con il genio inglese

Sense of humour e dintorni

È spiazzante Jonathan Coe sul palco del Festival della Mente dove è invitato a parlare, indovinate un po’, di umorismo. Lui che nei suoi romanzi graffia con le parole e spesso ride amaro della società britannica. Una sua definizione di umorismo? “La risata assomiglia all’orgasmo. È lo sfogo di una tensione. È, come scrive Freud, l’economia della spesa psichica”.
Sulla sua tecnica di romanziere, più che mai efficace grazie a flash back continui e una struttura frantumata delle storie, ci svela che “il segreto è quello di prendere due immagini scollegate fra loro e condurle a una collisione momentanea. Così scatta la risata.”
“Gli inglesi - prosegue - soffrono di repressione. Siamo un popolo che ha nel proprio intimo correnti di sofferenza e le combattiamo con l’umorismo”. Jonathan Coe è cresciuto nutrito dalla cultura dell’ironia e humour inglese in cui le persone non dicono mai esattamente ciò che pensano, anzi, nascondono sempre le proprie reali intenzioni dietro una barricata di doppi sensi. È la quintessenza del modo di pensare, parlare, scrivere ed essere britannici nella politica, nella vita familiare e nella letteratura. Insomma, dobbiamo ringraziare gli inglesi incapaci di esternare i loro sentimenti per tanta, inconfondibile, letteratura.

Jonathan Coe, laureato a Cambridge e a Warwick, è considerato uno dei più importanti talenti narrativi inglesi. È autore di tre biografie (H. Bogart, J. Stewart e B.S. Johnson), due libri per ragazzi (La storia di Gulliver raccontata da Jonathan Coe, Lo specchio dei desideri, e numerosi romanzi, tra cui: La Banda dei brocchi, La pioggia prima che cada (2007), I terribili segreti di Maxwell Sim (2010), V.O. (2011), Expo 58 (agosto 2013) per Feltrinelli.
La lingua geniale
Invitata nei licei classici di tutta Italia, dove aiuta i ragazzi a scoprire che il greco antico non… Leggi tutto
Viva il latino
A che serve il latino? È la domanda che, mentre sudiamo sulle traduzioni, spesso ci facciamo. In Viva… Leggi tutto
Metroromantici
I Poeti del Trullo, gruppo di giovani romani che rovesciano le carte facendo i poeti
La poetessa del web
Rupi Kaur, giovane poetessa canadese di origini indiane il cui successo è legato al web e alla caparbietà
Con le radici in cielo
Alessandro D’Avenia spolvera la memoria di Leopardi portandolo in vetta alle classifiche
Ossimori papali
E se il prossimo Papa fosse un vescovo amico di Putin? É la ricostruzione fantastica di Mauro Mazza
Archivio Libri
Tutti pazzi per l'allieva (Redazione) 15/12/16 15:38
L'altro festival (Germano La Monaca) 23/11/16 15:10
Il lato oscuro di Katniss (Diana Nova) 06/05/16 17:38
La ricetta della scuola felice (Germano La Monaca) 11/03/16 15:57
Egomaniaci (Germano La Monaca) 23/12/15 17:02
L'economia che non ti aspetti (La Redazione) 03/12/15 13:12
Scaffali diversi (Alberto Buttini) 03/12/15 13:06
Alessandro D'Avenia presenta “Ciò Che Inferno Non È” (Chiara Colasanti) 16/11/14 15:45
C’è chi del leggere ha fatto una professione (Greta Pieropan) 06/11/14 12:36
Donne da raccontare, le artiste! (Greta Pieropan) 14/03/14 12:44