Torna a Proiettiamo sui muri la storia delle pietre d’inciampo
Famiglia Calò - A cura dell’Istituto di Istruzione Superiore Aldini Valeriani di Bologna
27 January 2021
“Sono nata a Roma il 21 ottobre del 1896, sono stata sposata con Samuele Calò, il padre dei miei sei figli che purtroppo è venuto a mancare e mi ha lasciato sola con sei figli.
Noi, come famiglia ebrea, eravamo i più numerosi in tutta Bologna…
Quando furono emanate da Benito Mussolini il 18 settembre del 1938 a Trieste le leggi razziali, noi ebrei da un giorno all’altro non eravamo più persone… Immaginate da un giorno all’altro di stare in mezzo ad altre persone come voi ma venire giudicati e discriminati per quello che siete. Fu così per noi. I miei figli non potevano più giocare, divertirsi ed imparare come quelli della cosiddetta razza ariana superiore, come si definivano loro. Io, in quanto ebrea, non venivo più considerata una donna al pari delle altre. Noi non eravamo più considerate persone”.

Voce:
Sara Jane Lesso
 
Ascolta la puntata
Commenti