Torna a Proiettiamo sui muri la storia delle pietre d’inciampo
Sergio Barbieri – A cura del Liceo Toschi di Parma
27 January 2021
“Eravamo costretti a salire tantissime scale, che collegavano la cava di pietra al campo, trasportando grandi pietre sulle spalle. I gradini erano scivolosi, l’unica cosa che potevo fare per mantenere il senno era contare i gradini volta dopo volta, arrivai a contarne 186.
Le condizioni all’interno del campo erano disumane, le persone non venivano nutrite regolarmente, al massimo qualche pezzo di pane carbonizzato, una brodaglia e se erano fortunati qualche pezzo di carne. L’acqua che bevevano non era pulita, ma schifosa acqua piovana. Le condizioni di igiene erano delle peggiori per questo molti uomini si indebolivano e andavano incontro alla morte”.

Voci:
Voce narrante: Giorgia Ubaldi
Sergio Barbieri: Giovanni Vuolo
Ufficiale: Riccardo Vaia
Pietro Iotti: Andrea Palazzino
 
Ascolta la puntata
Commenti