Di Gaia Ravazzi
Bésame mucho in scena al Duse

Pino Pietruzzelli dà voce allo smarrimento etico-sociale odierno attraverso le parole di Edoardo Sanguineti

Lo spettacolo nasce intorno al pensiero di Edoardo Sanguineti, poeta e scrittore italiano e mette in scena un’opera eclettica in tutta la sua struttura, che combina  senza sosta prosa e poesia, moderno e antico, tragedia e commedia. Il linguaggio è altalenante, talvolta forbito, talvolta colloquiale che fa immergere lo spettatore completamente nei versi di Sanguineti, senza tralasciare riferimenti a classici come Dante, Baudelaire, Ariosto.

“Lo spettacolo si interroga- racconta Pino Petruzzelli- così, sulla mancanza di coscienza. La poesia guarda dentro, ed è dalla comprensione di noi stessi che possiamo ripartire. E allora, per tornare a capire e a capirsi, è fondamentale recuperare la nostra storia. Ma come? In che modo? Attraverso il labirinto, sembra suggerirci Sanguineti. Attraverso smarrimenti e dimenticanze. «Si smarrisca e vedrà come tutto si ordina e si compone», suggerisce uno dei personaggi dello spettacolo.”

La sensazione dello spettatore è di smarrimento e, al contempo, di riflessione sulla propria storia e su come, tramite la poesia, sia possibile mettere insieme il puzzle della propria vita.

Lo spettacolo diretto da Pino Pietruzzelli andrà in scena dal 10 al 16 dicembre al Duse.Per ulteriori informazioni consultate il sito www.teatrostabilegenova.it

A teatro per indagare: un giallo interattivo al Petrolini di Roma
Scopri l'assassino e vinci. Non è un gioco di società, ma il leit motiv degli spettacoli di Murder… Leggi tutto
20 anni di musical: Beauty and the Beast arriva in Italia!
La Bella e la Bestia è uno di quei cartoni che hanno accompagnato generazioni su generazioni di bambini,… Leggi tutto
Lettera a un cervello in fuga, questo il tema del Festival delle lettere 2017
Il bando di concorso è stato prorogato al 15 agosto: c'è ancora tempo!
Futuri maestri
Si apre la rassegna multidisciplinare Futuri maestri
Navigare nella società
I detenuti-attori del carcere di Marassi tornano in scena al Duse con Billy Budd il marinaio. Ce ne parla il regista Sandro Baldacci
Sull’isola di Brook
In occasione della messinscena de “L’isola degli schiavi” di Pierre de Marivaux, la regista, Irina Brook, ci racconta come è stato per lei lavorare in Italia
Archivio Teatro
Cechov parla ancora ai giovani (Monica Canu) 27/02/17 11:42
Maritare una figlia è un’impresa comica (Redazione di Genova) 15/12/16 16:12
Outside the box (Gaia Ravazzi) 23/11/16 15:19
Shakespeare in (RE)MIX (La Redazione) 06/05/16 17:41
Harry Potter diventa uno spettacolo teatrale (Claudia Rizzo) 11/03/16 16:03
I demoni che divorano l'amore (Camilla Gaggero) 11/03/16 15:41
Tutto in un weekend (Jessica Graciotti) 05/02/16 17:22
Quando a trionfare è il dio denaro (Gaia Ravazzi) 07/01/16 18:37
Un caffè con Mario Acampa (La Redazione) 23/12/15 18:00
Gioco di maschera (Pier Glionna) 23/12/15 17:54