Di Camilla Gaggero
I demoni che divorano l'amore

Fino al 20 marzo allo Stabile di Genova “Demoni”, intrigante commedia di Marcial di Fonzo Bo in collaborazione con la Comèdie de Caen.

Cosa fare per attingere all’amore assoluto? Come comportarsi per mantenere attivo il desiderio e il gioco seduttivo e amoroso? Katarina e Frank, come ogni coppia, si pongono queste domande, ma l’ansia di risposte li conduce ad un gioco al massacro, una voragine da cui è difficile uscire e in cui spesso ci si fa male a vicenda.

Comprendere i loro errori dal momento in cui hanno invitato per una serata i giovani vicini del palazzo di Tomas e Jenna è complesso: «La linea che divide il bene dal male è molto sottile - spiega l’attrice principale Frederique Lolièe - perciò non esiste un solo motivo per cui finiscono in questa trappola. C’è una serie di perché, così come nella vita reale. La regia proprio ha voluto proporre una costellazione di perché senza spiegarli. Ogni persona è costituita da frammenti, allo stesso modo sono caleidoscopici i personaggi sul palco. Perché ci facciamo del male nella vita? O perché una storia finisce? Non c’è mai una sola ragione e secondo me è importante che oggi il teatro faccia riflettere su queste infinte variazioni». 

Lo spettacolo non tratta quindi soltanto delle due coppie, ma anche degli spettatori, inducendoli a riflettere sulla propria storia personale, perché «i demoni sono piccoli mostri che ciascuno ha dentro di sé e che per Katarina e Frank vengono fuori con l’alcool». 

 

L’autore Lars Noren non si limita però a questo, in quanto i personaggi appartengono a una borghesia moderna in cui ogni spettatore può rispecchiarsi: proprio per questo motivo si ha una particolare scenografia basata su un sistema di specchi girevoli. La storia parla in qualche modo di tutti noi.  «È uno spettacolo catartico: i personaggi fanno uscire aspetti dell’essere umano un po’ mostruosi che noi non abbiamo l’abitudine e il coraggio di far venire fuori».

Demoni è reso ancora più intrigante dalla sua eclettica nazionalità: lo spettacolo nasce dalla collaborazione tra il Teatro Stabile e la Comèdie de Caen; Marcial di Fonzo Bo, regista e attore principale, è originario dell’Argentina, mentre Frederique Lolièe, interprete di Katarina, è italo-francese. «Questo spettacolo è la prima tappa di una serie di collaborazioni con il teatro francese, essenziale per mantenere attivo un dialogo europeo. Io e Marcial ci conosciamo da 20 anni, abbiamo fatto la scuola insieme in Francia e questa complicità si respira sul palco, arricchita dall’interazione con i due attori più giovani, Michele De Paola e Melania Genna. Loro sono usciti dalla scuola di Genova, ma nonostante la differente “origine” abbiamo ritrovato numerose consonanze».

A teatro per indagare: un giallo interattivo al Petrolini di Roma
Scopri l'assassino e vinci. Non è un gioco di società, ma il leit motiv degli spettacoli di Murder… Leggi tutto
20 anni di musical: Beauty and the Beast arriva in Italia!
La Bella e la Bestia è uno di quei cartoni che hanno accompagnato generazioni su generazioni di bambini,… Leggi tutto
Futuri maestri
Si apre la rassegna multidisciplinare Futuri maestri
Navigare nella società
I detenuti-attori del carcere di Marassi tornano in scena al Duse con Billy Budd il marinaio. Ce ne parla il regista Sandro Baldacci
Sull’isola di Brook
In occasione della messinscena de “L’isola degli schiavi” di Pierre de Marivaux, la regista, Irina Brook, ci racconta come è stato per lei lavorare in Italia
Cechov parla ancora ai giovani
Elisabetta Pozzi, in scena a Genova con il Gabbiano, ci parla della sua lettura del grande drammaturgo, sempre attuale
Archivio Teatro
Maritare una figlia è un’impresa comica (Redazione di Genova) 15/12/16 16:12
Outside the box (Gaia Ravazzi) 23/11/16 15:19
Shakespeare in (RE)MIX (La Redazione) 06/05/16 17:41
Harry Potter diventa uno spettacolo teatrale (Claudia Rizzo) 11/03/16 16:03
Tutto in un weekend (Jessica Graciotti) 05/02/16 17:22
Quando a trionfare è il dio denaro (Gaia Ravazzi) 07/01/16 18:37
Un caffè con Mario Acampa (La Redazione) 23/12/15 18:00
Gioco di maschera (Pier Glionna) 23/12/15 17:54
Il visitatore (Gaia Ravazzi) 11/12/15 17:39
Bésame mucho in scena al Duse (Gaia Ravazzi) 03/12/15 17:00