Cosplay, come nasce il fenomeno dei costumi anime
Origine, eventi e raduni
Roberta Schifaudo | 15 April 2021

Il termine Cosplay nasce dall’unione delle parole inglesi “costume” e “play” e indica l’identificazione in un personaggio di un anime (animazione giapponese), di un videogioco, di una serie tv, di un film Disney e chi più ne ha più ne metta! Generalmente chi indossa un cosplay cerca di immedesimarsi nel personaggio imitandone gesti e comportamenti e, soprattutto, indossando un costume fatto a mano con oggetti reperibili in casa o semplicemente acquistato, identico a quello portato da colui o colei che si vuole impersonare, possibilmente munito dagli stessi accessori, come ad esempio scettri, spade, gioielli e così via. Chi pratica il cosplay viene generalmente chiamato Cosplayer. Associato al cosplay vi è il crossplay che consiste nel vestirsi come il personaggio del sesso opposto al proprio.

Come nasce il cosplay?

Non ci date certe riguardo la nascita del cosplay. Si dice che i primi appassionati, e quindi la nascita del fenomeno, possano associarsi agli inizi degli anni Settanta. Questi precursori del cosplay pare intendessero emulare ciò che accadeva negli Stati Uniti d’America, dove nelle manifestazioni a carattere fantascientifico, alcuni appassionati si vestivano come i personaggi di “Star Trek”. In Giappone il fenomeno si estende a macchia d’olio tanto che, nell’agosto 1980, la stampa nipponica ne parla per la prima volta pubblicando un articolo sull’argomento e inserendo foto di alcuni cosplayer che danzano nei panni dei personaggi degli eroi della serie televisiva di Yoshiyuki Tomino. Grazie al successo della serie anime “Neon Genesis Evangelion”, nel 1995, il cosplay raggiunge il suo apice ed inizia la sua diffusione, continuando tutt’oggi ad attirare un grande numero di persone da tutto il mondo. Il mercato si rende subito conto delle potenzialità del fenomeno, al punto che nascono numerose catene di negozi e siti web che producono e vendono costumi e accessori per il cosplay.

Gli eventi e i raduni

In Giappone sono molti gli eventi e le occasioni in cui è possibile praticarlo, come le mostre mercato di fumetti denominate Comic Market, che si susseguono in vari periodi dell’anno e in varie città, ma anche eventi specificamente dedicati al cosplay, quali il “Cosplay Expo” di Tokyo, il “Tokyo Character Show” della fine di luglio, il “Tokyo Game Show” o il “Chara Fes”.  Anche in Italia ci sono molte fiere del fumetto, come ad esempio il Romics, il FantaExpo, l’Etna Comics, il Lucca Comics ecc. Inoltre nascono su internet forum di discussione per cosplayer, e nelle principali città giapponesi  ci sono bar o sale da gioco in cui i commessi lavorano vestiti con costumi da cosplay, raffiguranti i principali eroi dei fumetti, dei videogiochi o dei cartoni animati.

 

 

Commenti
SEGUICI CON
pagina Facebook pagina Twitter profilo Instagram