Vita da matricola
Per non perdere la test
Non tutti i corsi di laurea hanno libero accesso. Per qualcuno, come Medicina e Odontoiatria, Architettura e Veterinaria, la possibilità di iscriversi è subordinata al superamento di un test. Qualche consiglio per chi vuole tentare
Redazione | 23 October 2013
Claudio Lerici è un operatore presso “La città dei mestieri” e delle professioni di Genova, che, tra i numerosi servizi, offre anche quello di aiutare i ragazzi intenzionati a frequentare un corso di laurea cosiddetto “a numero programmato”. Gli abbiamo rivolto qualche domanda.

Cosa rappresenta “La città dei mestieri” per i ragazzi?
È uno spazio di orientamento del Comune di Genova, sito nel quartiere di Cornigliano. Al suo interno si possono raccogliere informazioni e avere consigli per quanto riguarda le scelte post diploma.

E cosa fate per quanto riguarda in particolare i test di ingresso ai corsi di laurea a numero programmato?
Nel nostro piccolo cerchiamo di dare una mano ai ragazzi che stanno per affrontare questo passaggio molto importante. Organizziamo giornate specifiche tematiche dove diamo informazioni su come prepararsi, consigli su cosa studiare e su come cercare di affrontare al meglio le prove. Inoltre, mettiamo a disposizione alcuni libri utili per la preparazione ai test. I dettagli dei nostri servizi sono sul nostro sito: www.cittadeimestieri.genova.it.

Sono servizi gratuiti?
Sì, tutti. Per gli incontri basta prenotarsi. Se poi i ragazzi hanno bisogno di qualche consiglio, possono venirci a trovare il mercoledì pomeriggio dalle 14 alle 18.

Quando è aperto questo servizio?
Tutto l’anno, tranne alcune settimane nel mese di agosto.

Le domande più frequentemente poste dai ragazzi che vorrebbero sostenere i test?
Beh, ci chiedono che materie studiare, come fare a prepararsi, quante possibilità ci sono di entrare. Per prima cosa, però, noi diciamo che più che a quanto sia agevole o meno entrare, bisogna pensare se quel corso abbracci veramente i propri interessi e soddisfi inclinazioni e desideri.

Organizzate anche delle giornate sull’orientamento?
Sì, degli incontri, che trovate segnalati sul nostro sito, nei quali ad esempio vengono presentate delle professioni, direttamente dai protagonisti, in modo che i ragazzi si possano rendere conto del proprio interesse verso una professione, oppure vengono fornite informazioni utili per la ricerca del lavoro o ancora presentate opportunità formative.

Il consiglio fondamentale per scegliere il corso?
Partire da una cosa che vi piace, sia come materia da studiare che come lavoro.

E un consiglio per superare i test?
Ve ne do tre. Primo: studiate bene, seguendo il programma alla base del test. Secondo: esercitatevi nelle risposte on line o su carta, in modo da acquisire velocità perché il tempo a disposizione è poco. Terzo: il giorno della prova restate concentrati, rispondete subito alla domande di cui siete sicuri e cercate di non fare troppi errori perché, salvo alcuni casi, gli errori sottraggono punteggio.

Dove si trova “La Città dei mestieri”?
A Genova è in via Cervetto 35. Vi aspettiamo.
Commenti