Base Lunare permanente, cos'è e perché è il nuovo obiettivo nello Spazio
na base lunare potrebbe migliorare la vita sulla terra, rafforzando le ricerche biologiche e mediche ed essere una base di partenza per osservare ed esplorare ulteriormente il sistema solare. La luna potrebbe persino diventare un’attrazione per i primi turisti spaziali, che già dal 2023 potrebbero intraprendere questo viaggio
Irene Ferri | 30 April 2021

La colonizzazione dello spazio è  un obiettivo che gli esseri umani non si stancano mai di perseguire. Tra le ultime frontiere per la presenza umana nello spazio c'è la costruzione di una base lunare permanente: questa appare come una naturale evoluzione delle missioni spaziali, essendo una delle più realistiche da intraprendere. Una base lunare potrebbe migliorare la vita sulla terra, rafforzando le ricerche biologiche e mediche ed essere una base di partenza per osservare ed esplorare ulteriormente il sistema solare. La luna potrebbe persino diventare un’attrazione per i primi turisti spaziali, che già dal 2023 potrebbero intraprendere questo viaggio. L’imprenditore giapponese Yusaku Maezawa infatti potrebbe essere il primo uomo a fare un viaggio sulla Luna sullo SpaceX ed ha già acquistato un biglietto per il viaggio programmato nel 2023.

Sfide ambiziose

In ogni caso, molte sono le sfide che bisogna affrontare per poter sfruttare le opportunità della missione. La prospettiva più attraente è quella di essere in grado di sviluppare la sostenibilità della vita sulla luna, soprattutto attraverso le nuove tecnologie; tra queste, rivoluzionaria è la creazione di un “giardino spaziale” che sia in grado di coltivare piante e ortaggi in assenza di suolo terrestre. Questo consentirebbe agli esseri umani di nutrirsi di sostanze “fresche” pur viaggiando nello spazio. Queste ricerche potrebbero portare anche a scoperte mediche e tecniche per ridurre il nostro impatto sulla terra e migliorare le condizioni dell’uomo. Creare una “casa” stabile (una “colonia permanente”) per gli umani sulla luna aiuterebbe anche le nuove missioni verso pianeti lontani: il viaggio a quel punto potrebbe essere suddiviso in due parti, dove la prima è il raggiungimento della base lunare. La Luna ha caratteristiche geologiche ancora da scoprire e quindi un’altra opportunità che possiamo sfruttare è quella di riuscire ad analizzare i minerali e materiali lunari per utilizzi anche sulla terra.

Obiettivi

L’obiettivo è ambizioso: creare una sopravvivenza umana fuori dal nostro ecosistema, abituarsi a vivere in condizioni di isolamento e in spazi limitati, creare un meccanismo di approvvigionamento costante per gli esseri umani per consentire che la base sia autosostenibile rappresentano solo alcune delle sfide da affrontare. Anche gli astronauti devono affrontare un lungo periodo di addestramento per poter partecipare ad una missione simile.

Se risulta abbastanza facile stimare il costo tecnico delle missioni, meno facile è conoscere e comprendere il costo “umano” in termini di impatto. Gli investimenti per le missioni spaziali anche se appaiono costosi, vengono stimati dalla Nasa in un costo di 1 dollaro per essere umano. Sicuramente sarà compensato dai benefici dell’esplorazione spaziale per gli esseri umani sulla terra!

 

Commenti