La Sicilia diventa regione plastic free
È la prima in Italia a farlo. Simbolo che qualcosa sta cambiando
G. Simone Mazzagli | 12 November 2020

Dopo l’approvazione del disegno di legge proposto dalla Commissione Ambiente e la conferma dell’Ars, la Sicilia diventa la prima regione d’Italia plastic-free. Il disegno di legge promosso da Giusi Savarino di Diventerà Bellissima introduce misure volte a favorire la riduzione dell’utilizzo di materiale plastico, soprattutto sulle spiagge della splendida Trinacria. Fra le altre norme approvate arrivano le sanzioni ai titolari di concessioni demaniali non in regola con la raccolta differenziata, gli incentivi per la conversione degli impianti di produzione di plastica ubicati nella regione e la promozione delle spiagge plastic free.

“Con questa legge diamo una risposta concreta alla tutela dell’ambiente e lo facciamo anche utilizzando bene i proventi delle royalty delle società petrolifere. Oltre ai fondi comunitari, infatti, utilizziamo le royalty per finanziare gli imprenditori che scelgono di convertire gli impianti di produzione di plastica in impianti di produzione di bioplastiche o materie prime rinnovabili” ha spiegato Savarino sulle colonne de La Repubblica. Una condanna decisa all’uso spregiudicato e ingiusto della plastica, da una parte e incentivi per le aziende green dall’altra: “Lo spirito della legge vuole essere incentivante più che sanzionatorio” è l’idea che l’onorevole Savarino ha illustrato al sito Favaraweb.

Fra gli obiettivi c’è anche quello di agevolare le start up che si occupano di sviluppare nuove tecnologie sui materiali biodegradabili o di creare nuovi materiali biodegradabili per tutelare uno dei territori più belli del nostro Paese. Non un’etichetta simbolica, quindi, quella di “prima regione zero plastica”, ma manifestazione di provvedimenti concreti. Finalmente il vento sta cambiando!

Commenti