Roma, il circolo culturale Sparwasser diventa rifugio contro il freddo
Da domenica sera i locali di Sparwasser, in via del Pigneto 215, sono diventati un rifugio contro il freddo
Serena Tersigni | 28 January 2021

“A Roma 10 persone sono morte perché non avevano un rifugio contro il freddo della notte. Sono morte di freddo, da sole. A Roma da mesi tantissime strutture sono vuote. Alberghi senza turisti, spazi sociali e locali che pagano un affitto. Il loro tetto non copre altro che uno spazio inutilizzato. Continuano a ripetere costantemente, ormai da un anno, “restate a casa”. Ma nessuno pensa a chi una casa non ce l’ha. Troppe persone vivono (e muoiono) per strada. E allora c’è chi, oltre a chiedere al Comune di intervenire per risolvere i problemi di un piano freddo inadeguato, prende in mano la situazione e agisce in prima persona” riporta I Fatti News.

Il circolo culturale Sparwasser, circolo Arci e centro aggregativo al Pigneto, in collaborazione con l’associazione Nonna Roma (che in questo periodo, ha sostenuto 8mila famiglie e tuttora continua la distribuzione di generi alimentari), ha deciso di mettere a disposizione quello che ha: i suoi locali, le braccia e il tempo dei propri volontari. Il tutto, non dimentichiamolo mai, ai tempi del Covid 19, cosa che, come possiamo immaginare, non rende affatto le cose più facili.

Da domenica sera i locali di Sparwasser, in via del Pigneto 215, sono diventati un rifugio contro il freddo, con sette posti letto distanziati e costantemente sanificati e con la distribuzione di un pasto caldo, per chi è senza dimora.

Ora si tratta di sostenerlo, con una raccolta fondi sul sito https://nonnaroma.it/unposto.

Commenti