San Marino, perché è stato abolito il coprifuoco
I contagi in quest'ultimo periodo sono diminuiti drasticamente grazie a una campagna a tappeto di vaccinazioni, usando il siero Pfizer
Alessandro Pisanti | 30 April 2021

A San Marino, il piccolo Stato indipendente in Emilia-Romagna, è stato abolito il coprifuoco. Dal 26 aprile la Repubblica autonoma cerca di tornare alla normalità: bar e ristoranti non hanno più nessuna restrizione per quanto riguarda l'orario e non ci sono più limitazioni sugli spostamenti all'interno del territorio sammarinese. 

I numeri

I contagi in quest'ultimo periodo sono diminuiti drasticamente grazie a una campagna a tappeto di vaccinazioni, usando il siero Pfizer: il primo giorno senza coprifuoco infatti i contagi erano solo tre in tutto il territorio. L'istituto di sicurezza sammarinese comunica che i casi di Coronavirus attualmente positivi sono scesi a 88, di questi solo 10 sono ricoverati all'ospedale. Inoltre, oltre alle fasce a rischio, San Marino sta iniziando a vaccinare anche studenti e persone under 40, ma le adesioni per quest'ultima categoria sono per ora al di sotto del 40%. 

Divieti

L'unico divieto rimasto è quello degli assembramenti e le mascherine venno comunque mantenute. Forte dei risultati vaccinali e del calo dei contagi, San Marino guarda già all'estate con ottimismo. Il governo si sta muovendo con la preparazione di nuovi protocolli per cercare di far ripartire alcune attività estive, come le discoteche, ma all'aperto, per evitare assembramenti.

Commenti