Cinema e Teatro
Genova. Il Teatro Della Tosse presenta…
Mix di “Ragione e Sentimento”
Con nuovi spettacoli, laboratori teatrali e osservazioni della contemporaneità, parte in autunno la nuova stagione del Teatro della Tosse di Genova, tutta da scoprire
Sara Coppa | 21 September 2011
Con l’arrivo dell’autunno, e quindi il ritorno a scuola e al lavoro, riapre i battenti anche il Teatro della Tosse di Genova, la cui direzione artistica, ruolo che per tanti anni è stato ricoperto dal fondatore Tonino Conte, è affidata per il secondo anno a Emanuele Conte, direttore generale del Teatro dal 2007, affiancato per la parte di programmazione e progettazione della stagione dal curatore Fabrizio Arcuri.
“Ragione e sentimento”: è questo il titolo chiaro e diretto che ci permette di identificarla fin dal primo momento, è composta da 14 titoli in cartellone a cui si deve aggiungere la seconda edizione della Rassegna Previsioni e il tradizionale spettacolo di Capodanno. Inoltre saranno 19 i titoli domenicali della rassegna La Tosse in famiglia e 15 i titoli degli spettacoli mattutini per un totale di più di 50 repliche.
A contraddistinguere la corrente stagione saranno le nuove produzioni del Teatro della Tosse, il cui denominatore comune sarà l’osservazione della contemporaneità. Quest’anno le produzioni saranno accomunate sotto il titolo Casa e Famiglia: la casa e la famiglia di oggi, infatti, saranno al centro di quasi tutti gli spettacoli in cartellone. Storie raccontate da punti di vista insoliti, con linguaggi diversi tra loro per tratteggiare i contorni di una società in rapida trasformazione. Dalle lacerazioni della famiglia borghese tradizionale alle nuove coppie della società odierna, passando per il linguaggio moderno e le storture dei rapporti sociali filtrati dal progresso e dalla tecnologia. Il cartellone si sviluppa come un romanzo scritto a più mani, il cui tema principale è l’analisi e l’evoluzione della società con uno studio sulle dinamiche che regolano il rapporto tra l’individuo e la collettività.
A fine ottobre ripartirà anche la programmazione de La Claque in Agorà, che giunta alla quarta stagione ha ormai assunto una fisionomia ben definita, unica nel panorama culturale genovese. Il 25 e il 26 novembre sarà la volta di Hamlice. Saggio sulla fine di una civiltà, un bel viaggio dall’Amleto di Shakespeare ad Alice nel paese delle meraviglie.
Non mancheranno poi una serie di incontri con Protagonisti e Maestri del teatro e della cultura internazionale oltre ad alcuni eventi, come ad esempio il progetto Gimpel l’idiota in scena il 23 e 24 gennaio durante le ricorrenze dedicate alla giornata della memoria, Otto per Otto l’omaggio del Teatro della Tosse a Natalino Otto e lo spettacolo Bereshit di Pep Bou all’interno del Festival della Scienza di Genova.
Ritorneranno anche nel 2011/2012 i Laboratori del Teatro della Tosse. Inoltre da segnalare la coproduzione Oz on the road, ideato e diretto da Emanuele Conte con le musiche di Bruno Coli, libretto di Fabrizio Gambineri, che debutterà nel 2012 al Carlo Felice di Genova.
L’obiettivo principale rimane quindi quello di accorciare la distanza che separa le poltrone degli spettatori dal palco, attraverso una costante apertura del Teatro verso l’esterno, nel tentativo di rappresentare sempre di più un luogo aperto all’intera città dove è possibile vedere spettacoli e confrontarsi in maniera semplice e diretta con i suoi protagonisti. La Tosse sarà più che mai un palcoscenico allestito per il dialogo fra pubblico e artisti, grazie a un articolato cartellone, che spazierà dalle nuove creatività all’arte contemporanea, dal cinema alla musica, passando per la danza e gli incontri di approfondimento con registi ed autori.
Commenti