Cinema e Teatro
A fine anno nelle sale USA il nuovo episodio della saga. Ed è già battage pubblicitario
IL NUOVO STAR WARS: CAPOLAVORO O FALLIMENTO
A fine anno nelle sale USA il nuovo episodio della saga. Ed è già battage pubblicitario
Mattia Carapelli | 30 March 2015

Quando la Walt Disney Pictures, in contemporanea con l'acquisto della Lucasfilm, ha annunciato la realizzazione di una nuova trilogia di 'Star Wars', il pubblico mondiale dei fan si è probabilmente diviso tra due opposte reazioni. C'è stato chi, come un bambino a Natale, ha rispolverato gadget e magliette degli anni '70, animato da sincero entusiasmo e (citazione quanto mai adatta) da “una nuova speranza”. Sì, la seconda trilogia diretta da George Lucas, conclusa nel 2005 con 'La Vendetta dei Sith', non ha rappresentato propriamente un miracolo della cinematografia. D'altronde, perché non essere ottimisti? 

La seconda fetta di spettatori, invece, deve ancora riprendersi dallo shock. Dopo l'uscita di un pessimo sequel, è forse possibile rovinare ulteriormente un caposaldo della fantascienza? Certo: sfornando un altro sequel. E un altro ancora, e così via, in una sequenza viziosa che può protrarsi potenzialmente all'infinito, secondo le leggi spietate del marketing. Quindi, meglio abbandonare ogni aspettativa da subito.

La particolarità di questo nuovo, futuro capitolo (intitolato 'Il Risveglio della Forza') è proprio questa. A quasi un anno dall'attesissima distribuzione nelle sale, è già ben definito il panorama che ci troveremo davanti. In poche parole: nessuna via di mezzo. Fallimento totale o totale riscossa.  Vari gli elementi in gioco per far pendere la bilancia dall'una o dall'altra parte.

Prima di tutto: la mitologia. 'Star Wars' è stato, fin dal rilascio del primo film datato 1977, molto più che un semplice blockbuster. George Lucas ha creato non già un film (inteso nel senso materiale di pellicola quale supporto di un'opera d'arte), ma un pezzo di cultura popolare. Considerata una delle

saghe più importanti della storia del Cinema, la monumentale opera di base si è poi espansa in romanzi, videogiochi, adattamenti radiofonici, fumetti e milioni di parodie. Inoltre, elemento fondamentale, la trilogia originaria ha letteralmente cambiato il 'modo di fare film' tipico di Hollywood, trasmettendo una nuova estetica alla Settima Arte. Senza contare l'impatto culturale più ampio, mediato da una quantità impareggiabile di appassionati. Basti pensare che personaggi come Darth Vader, Luke Skywalker e Han Solo (per usare la dizione statunitense) hanno conquistato una fortuna ben più profonda del mero 'personaggio cinematografico'. Creare qualcosa di poco conto, che possa passare inosservato, all'interno di una saga simile, è impossibile.

In secondo luogo, l'idea. Il solo pensiero di produrre una trilogia-sequel di quella originale (ricordiamo che 'Il Risveglio della Forza' si collocherà cronologicamente dopo 'Il Ritorno dello Jedi') è da brividi. Come abbiamo accennato, i tre prequel incentrati sulla storia di Anakin Skywalker, a partire da 'La Minaccia Fantasma' del 1999, hanno finito per non accontentare nessuno. Di certo non i fan, ancora furiosi per le cadute di stile e le addizioni non richieste (facile parlare di Jar Jar Binks, ma possiamo citare anche i midi-chlorian, la Federazione dei Mercanti e più della metà dei dialoghi tra Padme e Anakin). Ma neppure i neofiti hanno apprezzato quello che si è rivelato essere, al netto dei pochi momenti emozionanti, un grande pasticcio. Per questo la decisione di guardarsi alle spalle, all'età dell'oro, rispolverando personaggi e situazioni della prima trilogia, è senza dubbio interessante. 

Ultimo aspetto da non sottovalutare: J.J. Abrams. Il regista, salito alla ribalta con IL cult televisivo del nuovo secolo, 'Lost', ha già risollevato un'altra saga sci-fi mica da ridere: Star Trek. I due reboot della lunga epopea del capitano Kirk da lui diretti ('Star Trek' del 2009 e 'Into Darkness' del 2013) si sono confermati delle piacevoli sorprese. Vedremo se questo nerd di New York riuscirà a ripetere il miracolo, facendo i conti con un universo, se possibile, ancora più particolareggiato.

'Star Wars Episodio VII: Il Risveglio della Forza' uscirà il 18 dicembre negli States. Per quel giorno sapremo il responso dell'armata di appassionati. Capolavoro o flop: adesso più che mai, non ci sono vie di mezzo.

Commenti
SEGUICI CON
pagina Facebook pagina Twitter profilo Instagram