Quello che le donne non meritano: Brutta a chi?
Giuseppe Simone Mazzaglia | 3 September 2020

Inserita nella lista delle 100 donne più belle al mondo, la modella Armine e il brand che l’ha resa famosa, hanno letteralmente infuocato i social network, tra frecciatine e pareri discordanti, per aver rotto gli schemi della bellezza classica.

Armine è una giovane ragazza armena di 23 anni, nota appunto come la modella che ha cambiato i canoni di bellezza mondiali. Nata nel 1997, Armine è laureata in Graphic Design allo Yerevan State Institute of Fine Arts and Theatre. Ha debuttato sulle più importanti passerelle della Milano Fashion Week con la maison Italiana Gucci, e adesso si ritrova al centro di un notevole Body Shaming, insultata per il suo aspetto fisico. Secondo il popolo di internet Armine non corrisponde alla bellezza naturale che contraddistingue una persona piacevole: “Non è bella”, “Non si merita di fare la modella”, è “Inguardabile!” hanno commentato sui social. Ma questa vicenda ha riacceso un dibattito che speriamo possa entrare nel cuore della nostra mentalità: non è la bellezza di una persona che ne fa qualcosa di unico, ma il messaggio che porta con sé. E la bellezza fuori dagli schemi è il messaggio più forte che il mondo della moda potesse mandare.

Commenti