Pop, Roma può rifiorire
Il Programma del movimento di centrosinistra che fornisce idee e non volti elettorali
Redazione | 24 December 2020

Se c'è aspetto delle nostre città che la pandemia ha messo in risalto è che una maggiore sostenibilità e una maggiore vivibilità sono non solo possibili ma anche necessarie e raggiungibili. In questi mesi di scuole chiuse e smart working, nella Capitale il traffico si è letteralmente dimezzato ed è stato possbile persino attarversala da Nord a Sud in mezz'ora. "Roma in mezz'ora" è uno dei punti cardine del Movimento di centrosinistra Pop, presieduto dalla Consigliera Regionale Marta Bonafoni con lo scopo di fornire idee (e non nomi da candidare) per contribuire alla rinascita - o meglio rifioritura - di Roma. Il movimento, nato a ridosso del lockdown, è ora pronto per presentare il programma Roma può rifiorire: ecologismo, progressismo e cittadinanza. Sono questi i cardini attorno a cui si costituisce il movimento che confida nel ruolo di guida che Roma può assumere nella rinascita post-pandemica. Relegata a ruolo di "capitale di Serie B" nel panorama europeo, la città deve ora ripartire da alcuni punti fondamentali.

Roma in 30 minuti

In ogni zona deve essere possibile andare a lavoro e accedere ai servizi in 30 minuti: dagli asili nido agli spazi di socializzazione, dalla cura di prossimità ai luoghi delle donne. Fondamentali in questo senso sono i trasporti: secondo Pop attraverso i fondi del Recovery Fund per Roma Capitale dovrebbe partire dal progetto Metrovia per realizzare nuove linee della metropolitana, una ferrovia urbana circolare e altre infrastrutture la cui costruzione deve essere una risposta ai cambiamenti climatici e quindi puntare alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica. Transizione ecologia e lavoro insomma, devono andare di pari passo.

Contro le disuguaglianze sociali

Un budget di salute, un piano per la lotta all'abbandono scolastico e una rete di centri antiviolenza: sono questi i punti centrali della lotta alla disparità sociale da cui, secondo il Movimento, è necessario partire per far rifiorire Roma; è inoltre necessario "garantire il diritto all'abitare" dotandosi di un Osservatorio sulla Casa, istituendo un Fondo straordinario per il sostegno all’affitto e un’Agenzia sociale per la casa "che faciliti, con garanzie pubbliche, il riaffitto di abitazioni private oggi lasciate sfitte in città", continua il documento.

Rigenerazione urbana

Le idee del movimento Pop non sono solo il frutto del lavoro politico, ma spesso nascono dal confronto tra artisti, animatori di spazi sociali, architetti, ingegneri urbanisti, starpatter, co-worker, innovatori ed esperti di partecipazione che hanno preso parte agli incontri per stilare il programma. Da qui si consolida il sogno dell'archeologo e urbanista Antonio Cederna di dar vita al progetto del parco archeologico dei Fori imperiali e di via Appia antica. Non più strade, ma una serie di aree pedonali che vadano a formare "la più bella passeggiata del mondo".

 

Tag: pop, roma
Commenti