Good Kid M.A.A.D City, l'album che ha portato Kendrick Lamar alla ribalta delle classifiche, racconta di un amico morto e della vita a Compton.
Good Kid M.A.A.D City, l'album che ha portato Kendrick Lamar alla ribalta delle classifiche, racconta di un amico morto e della vita a Compton.
Il paragone tra la vita adulta e l'infanzia è stato messo sotto i riflettori da molti artisti nel rap, ma non tutti l'hanno interpretato alla stessa maniera
L' Infanzia Perduta Dei Rapper
Alessandra Testori | 28 May 2019

Da The Notorious Big a Drake da NAS a Kendrick Lamar il trend della copertina con la foto del rapper in fasce non si è ancora spento, anzi, gli States l’hanno esportato ovunque, e, in parte, anche in Italia. Solo in parte perché sulla copertina di Tarantelle, uscito a inizio mese, non figura un Clementino bebè, ma un sedicenne con lo sguardo ribelle. E la differenza è più grande di quanto sembri. Se i quattro grandi americani hanno scelto di immortalare la propria infanzia con la nostalgia dell’innocenza perduta, il rapper partenopeo esibisce la sua adolescenza con soddisfazione. Come se, guardando il ragazzo che era, dicesse “abbiamo fatto tantissime cose, buone e cattive, ma alla fine ce l’abbiamo fatta”. 

 

Leggi l'articolo completo su Instagram

o Facebook

Commenti