L’emozione di essere ON AIR
Gli studenti del progetto Vibo on air e i loro interventi in diretta nazionale
Redazione | 9 February 2021

Sogni, problemi, approfondimenti, ironia: prendete un microfono e raccontatevi. Il progetto Vibo on air nasce in piena pandemia per permettere ai ragazzi di restare protagonisti nonostante i tanti ostacoli di questo periodo. In diretta nazionale sulle frequenze di ML Network, gli studenti del Liceo Anco Marzio di Ostia, in rete con altre 3 scuole di territori difficili del Centro-Sud del nostro Paese, hanno partecipato alla trasmissione Zai.time intervenendo in collegamento telefonico sulle più svariate tematiche.

“Ho avuto l’opportunità di commentare la Serie A – ci racconta Chiara, sedicenne aspirante telecronista - È stato molto emozionante perché non avrei mai pensato di poter parlare davanti a così tante persone. Spero un giorno di poter trasformare la mia passione in un lavoro”. Come lei, anche Flaminia è appassionatissima di calcio ed è intervenuta a commento della giornata di campionato: “È stato molto naturale e non ho assolutamente sentito la pressione dell’essere in diretta, grazie anche al fatto che l’argomento mi appassiona tantissimo e che sono stata subito messa a mio agio dai conduttori”. Elena ha contribuito a realizzare la puntata natalizia: “Ho raccontato le situazioni imbarazzanti e le domande scomode che i familiari pongono al cenone. È stato molto divertente e ho avuto l’opportunità di mettermi in gioco con ironia”. Edoardo invece, nella puntata del primo dell’anno, ha realizzato un bilancio a modo suo: “Sono intervenuto in radio per raccontare le notizie più curiose del 2020. All’inizio ero molto nervoso all’idea ma non appena ho iniziato a parlare mi sono sentito subito a mio agio. Penso sia un’esperienza unica, che ti permette di metterti in gioco e di sperimentare qualcosa che veramente poche persone hanno il privilegio di vivere”.

Commenti