Organici ATA: nessun soprannumerario, i tagli di 500 posti divisi tra tutte le regioni
R.B. | 6 June 2018

Lo scorso 4 giugno si è svolto al MIUR l'incontro di informazione per la determinazione dell'organico ATA

L'anno scolastico 2018/2019 sarà l'ultimo del blocco organico: ci saranno circa 21.000 alunni in meno, ma non ci saranno soprannumerari né tagli perché saranno attuate compensazioni fra le regioni, così da lasciare invariato il numero dell'organico. 

Il dato relativo ai numeri dei DSGA (Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi) si saprà dopo la ricognizione delle scuole normodimensionate, entro il 12 giugno. 

Il taglio di circa 500 posti, previsto dall'applicazione del CM 119/2009 per la diminuzione degli alunni, sarà bilanciato fra tutte le regioni, al fine di non gravare troppo su quelle che perdono il maggior numero di studenti. 

Nei prossimi giorni il MIUR invierà ai sindacati la bozza di circolare che poi sarà mandata agli USR (Uffici Scolastici Regionali) e agli UST (Unioni Sindacali Territoriali). 

Commenti