I miei consigli di lettura
Coronavirus, Valerio suggerisce 5 libri per passare al meglio la quarantena
Valerio Caccavale | 16 March 2020

Un libro per liberare la mente, o per affollarla con qualche spunto in più, per noia o per divertirsi un po', fate voi, intanto potete seguire qualche dritta su quale libro aggiungere alla vostra pila di letture in queste giornate di quarantena.

Carnaio di Giulio Cavalli: il romanzo di Cavalli (giornalista, teatrante e non solo) dà forma ad un paese grottesco a tratti inquietante per gli abitanti e per la strana vicenda che circonda questa cittadina del sud Italia. Vere e proprie ondate di cadaveri di persone di colore provenienti dal mare, mettono in allerta tutta la popolazione che decide di isolarsi dalla nazione, provocando un’escalation di altri problemi. Difficile non innamorarsi di questo libro e immedesimarsi almeno un po' nell’intolleranza che aleggia nel paese provocata da quel sentimento di insicurezza e ingiustificata paura. È solo un libro ma ci aiuta a capire molte cose...

Femminismo per il 99% di C.A., T.B. e N.F.: è passato da poco l’8 marzo. Forse non siamo potuti scendere in piazza per celebrare le lotte sociali della donna, ma possiamo sicuramente rimediare soffermandoci su questo semplice libro. Articolato in 11 tesi, questo manifesto parte da quell’1% di femminismo elitario che non rappresenta il 99% delle donne, come recita il titolo. Il modello della donna manager, necessariamente impegnata sulla carriera per raggiungere l’uomo non rappresenta le rivendicazioni sociali della maggioranza delle donne. Ma le vere lotte femministe stanno chiamando in piazza un gran numero di persone, è questa forse la strada da seguire per le altre lotte sociali?

L’età della ragione di Sartre:  un classico della letteratura del '900, siamo nel periodo prebellico e per dei ragazzi accomunati da problemi della vita quotidiana è arrivato il momento di scoprire l’età della ragione al di là di quella confusione adolescenziale. Matteo, protagonista del romanzo, arriverà a scoprire la vera essenza della filosofia proposta dall’autore. È la grande sfida dell’uomo, la ricerca spasmodica della libertà, ma questa volta dovrà farlo tutto da solo.

Il signore delle mosche di Wiliam Golding: un’isola, dei bambini improvvisamente naufragati e in preda alla sopravvivenza. Sembrano gli ingredienti per una serie tv holiwoodiana ma il capolavoro del '900 offre una chiave di lettura ben più complicata. È la crisi di una società senza leggi oppure è solo il giusto corso della natura. Lasciamolo decidere all’oscuro signore delle mosche.

Il buio oltre la siepe di Harper Lee: una cittadina del sud America e un prestigioso avvocato, Atticus Finch, incaricato della difesa di un afroamericano accusato di violenza sessuale. Nessuno spoiler, ci penserà la figlia di Atticus a regalare la giusta suspance alla storia, con gli occhi innocenti di una bambina troppo avanti per certe ingiustizie.

E ora dateci dentro.

Commenti