Uiguri, chi è il popolo perseguitato in Cina
Gli Uiguri sono un’etnia turcofona di religione islamica che popola la regione nord-ovest della Cina
Sergio Malena | 3 May 2021

Gli Uiguri sono un’etnia turcofona di religione islamica che popola la regione nord-ovest della Cina. Essi sono una delle 57 comunità etniche riconosciute dalla Cina, che tuttavia è stata fortemente criticata per il “trattamento speciale” a loro riservato dal governo. Nel 1934 nasce la Prima Repubblica del Turkestan orientale, annessa poi alla Seconda Repubblica dieci anni dopo.  Tuttavia essa venne poi annessa nel 1949 alla Repubblica Popolare Cinese. Da quel momento la repressione cinese nei confronti di questa etnia si è fatta sempre più stringente, dato che è nota la presenza di “campi” per l’educazione di questa etnia, la quale però denuncia varie violazioni dei diritti umani da parte della Cina. La struttura di questi campi sembra una prigione, giustificata dal governo come necessaria per prevenire il terrorismo e la radicalizzazione, quando invece ciò che gli studiosi pensano è che il governo cinese sia preoccupato di una rinascita religiosa che possa coglierli di sorpresa. Negli ultimi anni vi sono stati vari scontri tra l’etnia uiguri e le altre etnie, il più famoso di questi è la repressione del luglio 2009: una manifestazione uiguri si è trasformata in una serie di scontri etnici, che hanno portato alla morte di 180 persone, di cui 40 di etnia uiguri.

 

Commenti