Mondo
Thailandia, 5 curiosità sul paese orientale
Alla scoperta di una tradizione nuova per imparare a rispettarla ed evitare incomprensioni
Sara Manuli | 14 May 2021

Il mondo è bello perché è vario. Il diverso però non è sempre compreso, soprattutto quando la sua cultura arriva da un paese troppo lontano da noi. Viaggiare non è solo divertente, ma permette anche di aprire la propria mente e di guardarsi intorno con occhi diversi. Il razzismo, infatti, deriva spesso dall’ignoranza. Se facessimo tutti dei passi avanti verso il prossimo e cercassimo di capirci a vicenda, molta violenza sarebbe stata risparmiata.

Con questo articolo si può fare un viaggio in aereo di 8 ore fino in Thailandia, per scoprire una tradizione nuova, imparare a rispettarla ed evitare incomprensioni!

  • Mai toccare la testa di un thailandese!
    Per i thailandesi la testa è sacra, infatti secondo loro è proprio lì che risiede la nostra anima. Toccare la testa è quindi una grande offesa!
  • In Thailandia è l’anno 2564!
    In Thailandia si utilizza il calendario buddhista, quindi gli anni si iniziano a contare dalla nascita del Buddha, ovvero dal 543 a.C.  Per ottenere l’anno thailandese basta aggiungere 543 anni all’anno occidentale!
  • La Thailandia è l’unico paese asiatico che NON è mai stato colonizzato dagli europei
    La Thailandia per un italiano è un’esperienza unica: si viene catapultati in una realtà completamente diversa ed è una esperienza davvero formativa.
  • È vietato calpestare le banconote!
    I Thailandesi nutrono un grande rispetto e amore per la famiglia reale, e dato che sulle banconote è raffigurato il Re, calpestarle è illegale!
  • Il Capodanno thailandese si festeggia con una lotta con i gavettoni!
    Il Capodanno thailandese dura dal 13 al 15 aprile e viene chiamato anche Festa dell’acqua perché è tradizione lottare a suon di gavettoni per tutta la città!
Commenti
SEGUICI CON
pagina Facebook pagina Twitter profilo Instagram