Alfa: un esordio a cui brindare
Grazie a “Cin Cin” è letteralmente esploso sulle piattaforme streaming
Francesco Zago, 18 anni | 5 March 2020

Un album all’attivo (Before Wanderlust), un tour in corso e una fanbase in costante crescita. È esploso su ogni piattaforma grazie al singolo Cin Cin (2019)… forse adesso il nome vi dice qualcosa di più? Se seguite playlist di musica italiana su Spotify o se usate YouTube per ascoltare musica, sicuramente vi è capitato di ascoltarlo. 

Qualche numero, giusto per farvi capire meglio di chi stiamo parlando: 50 milioni di stream su Spotify di cui 30 solo per il singolo Cin Cin, certificato platino, il suo canale YouTube supera i 150 mila iscritti, su Instagram ha più di 180 mila follower, mentre su Tik Tok sono più di 288 mila i video in cui sono state usate le sue canzoni.

Alfa ha vent’anni: è giovane, talentuoso e determinato, e dalle domande che gli abbiamo fatto emerge tutto questo e anche di più, pronti a conoscerlo?

 

Lo scorso 13 dicembre è uscito il tuo primo album, Before Wanderlust, com’è stato registrarlo?

Lo vivo come un ricordo, il mondo della musica è velocissimo. Per questo avevo bisogno di una base, un punto d’inizio per ricordarmi chi è Andrea. Dentro ci sono canzoni che ho scritto tre anni fa, a quei tempi non sapevo neanche che avrei fatto un album. Non considero Before Wanderlust il mio primo disco, ma un guardarsi indietro prima del salto.

 

Sappiamo che parallelamente all’attività artistica frequenti l’università: ti appassiona tanto quanto la musica o meno? Onesto!

Molto, molto meno! (ride, ndr.)

 

Quali sono i tuoi progetti per il 2020?

Fare tanta musica, riempire tutti i concerti, realizzare il mio primo disco ufficiale e creare Wanderlust.

 

Che rapporto hai con i tuoi fan? È un pubblico perlopiù giovane come te, ma ti aspettavi fosse già così vasto?

È un rapporto sincero, ho sempre detto che faccio musica perché mi fa stare bene e non per piacere agli altri, questo messaggio è passato ed ha reso più stretto il mio rapporto con chi mi ascolta. Per strada mi chiamano Andrea, non Alfa. Non mi sarei mai aspettato fosse già così vasto, chissà... magari cresceremo sempre di più!

 

Sei esploso su qualsiasi piattaforma e diventato virale in pochissimo: tanti pensano che tu sia una “meteora”, cosa puoi dire per smentirli?

A parlare sarà la musica.

 

Giovane e talentuoso, ma hai mai dubitato di te? Lo fai tuttora?

Lo faccio ogni giorno della mia vita, vivo in un’altalena di emozioni, a volte sono convinto di ciò che faccio, altre volte vorrei buttare via tutto.

 

Quali sono gli artisti che ascolti di più? Quali quelli con cui sogni di collaborare?

Il mio artista preferito è Macklemore, in questo periodo sto ascoltando tanto Frah Quintale e Mahmood. Mi piacerebbe fare un featuring con qualche donna del pop italiano, sarebbe interessante.

 

Hai un po’ di paura di confrontarti col pubblico oppure non vedi l’ora di calcare il palco?

Non vedo l’ora, spesso di notte sogno come andranno le prossime date. Amo l’idea di iniziare un tour, mi sono preparato tanto!

Tag: Alfa
Commenti