The Mandalorian, la nuova speranza di Disney
Disney ha voluto creare un progetto unico nel suo genere , perfetto da ogni punto di vista: non è solo la trama ma tutto il comparto tecnico dai costumi fino agli effetti speciali che fanno sembrare questa serie diversa da tutte le altre, la cura dedicatagli è spaventosa
Gabriele Amico | 27 November 2020

Star wars è arrivato ai titoli di coda: dopo poco più di quarant’anni e ben 9 film abbiamo di recente assistito al tanto atteso, per certi versi deludente, finale del ciclo di avventure basate sulla famiglia Skywalker. Sono stati anni fantastici, pieni di azione, avventura e passione per un universo tanto grande quanto povero di approfondimenti e ancora misterioso. È per questo che i produttori di Disney e Lucasfilm hanno deciso di aprire altre porte e quindi anche di raccontare nuove storie. Una di queste si intitola The Mandalorian, che nasce come Serie tv: non c’è un libro o una saga di fumetti a precederlo, tutto nasce da un copione e dall’immaginazione del regista o produttore, in questo caso Jon Favreau, nella veste di attore, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico.

La trama

The Mandaloria si ambienta dopo la fine del primo ciclo di 6 film, quello canonico che anche i nostri nonni conoscono. L’impero è caduto, sono passati anni dalla battaglia di Endor che vide la distruzione dell’ultima Morte Nera e ciò che rimane della ditattura sono alcune cellule sparse nei vari sistemi (pianeti) dormienti. Questa cornice circonda la storia di Din Djarin, un mandaloriano, per lo più cacciatore di taglie. Ma facciamo un passo indietro: per chi non lo sapesse, si definisce mandaloriano un qualsiasi essere di qualsiasi specie appartenente al credo di Mandalore, che vede la guerra come simbolo di onore e coraggio; un credo molto simile a quello degli antichi guerrieri samurai con i quali hanno molte analogie. Il popolo Mandaloriano viveva sul sistema chiamato Mandalore che prende il nome dal suo fondatore e colonizzatore, “Mandalore il Primo”,  ma a seguito di guerre e lotte intestine fu diviso, il sistema cadde e i vari clan si divisero per tutta la galassia. In particolare ne derivarono due clan, uno fanatico del vecchio credo e un altro più “morbido” e meno attaccato a tutte le usanze e tradizioni. Din Djarin, interpretato da Michael Pen͂, appartiene alla prima di queste due correnti e le sue vicende si complicano quando sfida l’Impero per salvare un bambino che possiede dei poteri legati alla forza.

Un prodotto perfetto

La particolarità risiede proprio nel suo protagonista, un moderno Clint Eastwood, molto silenzioso, ironico e poco incline alla compassione: infatti lo stesso attore per realizzare il personaggio ha dovuto visionare tutti i film western di Eastwood e in film sui samurai di Akira Kurosawa. Assisteremo a scontri laser, battaglie spaziali e tanto altro. Disney ha voluto creare un progetto unico nel suo genere , perfetto da ogni punto di vista: non è solo la trama ma tutto il comparto tecnico dai costumi fino agli effetti speciali che fanno sembrare questa serie diversa da tutte le altre, la cura dedicatagli è spaventosa. Quindi se avete svuotato la lista di Netflix e avete un abbonamento a Disney+ fate un viaggio nel mondo di Star Wars e guardatevi The Mandalorian.

Commenti
SEGUICI CON
pagina Facebook pagina Twitter profilo Instagram