Storia del fantacalcio, dall’Italia all’Europa
Inventato da Riccardo Albini, è un gioco molto diffuso tra ragazzi e adulti che si divertono a gestire squadre virtuali formate da calciatori reali
Giacomo Guidi, 17 anni | 2 May 2019

Cosa è il fantacalcio? Per chi non lo sapesse è un gioco che consiste nell’organizzare e gestire squadre virtuali formate da calciatori reali, scelti fra quelli che giocano il torneo cui si riferisce (Serie A, UEFA Champions League, Mondiale, Europeo). Fu inventato da Riccardo Albini e alla stesura della versione definitiva del regolamento contribuirono anche Alberto Rossetti e Diego Antonelli.

Un grosso contributo alla sua popolarità fu dato dalla collaborazione col quotidiano la Gazzetta dello Sport, che a partire dall’estate 1994 ospitò il gioco sulle sue pagine, che fornivano le votazioni per calcolare i punteggi delle fantasquadre.

Il fantacalcio oggi è molto diffuso sul web in tutte le sue varianti. In Italia è un marchio di proprietà, registrato nel 2017 da Quadronica Srl, titolare della piattaforma Fantagazzetta. Per essere bravi fanta allenatori bisogna essere sempre aggiornati sulle ultime notizie provenienti dal mondo del calcio: probabili formazioni, giocatori infortunati e/o squalificati, giocatori che potrebbero essere comprati o ceduti da un determinato club e tante altre informazioni che oggi grazie ai social e alle applicazioni del fantacalcio è facile trovare in pochi minuti. 

In Italia è un gioco molto diffuso sia tra i ragazzi che tra gli adulti. Tutto comincia alla fine del mercato calcistico estivo, quando le squadre sono formate e il campionato è prossimo all’inizio, se non è già iniziato. I gruppi di partecipanti decidono le regole del loro fanta-campionato e poi può partire la famosa asta del fantacalcio dove ogni partecipante cercherà di acquistare i giocatori in grado di far vincere il maggior numero di partite possibili e quindi il campionato. Ad esempio, quest’anno in Italia Cristiano Ronaldo è stato acquistato dalla Juventus per la gioia di molti amanti del calcio e di molti fanta-allenatori, pronti a tutto per prendere uno dei giocatori più forti del momento. Una volta conclusa l’asta, il fantacalcio può prendere il via. Così come nella realtà anche i fanta-allenatori compiono un mercato di riparazione per cercare di migliorare la propria squadra, cambiando quei giocatori che stanno giocando male o che sono stati venduti a qualche squadra estera, ad esempio l’ex giocatore del Milan Gonzalo Hhiguain che nel mercato di gennaio è passato al Chealsea, in Inghilterra. 

Se in Italia il fantacalcio è molto famoso, nel resto del mondo è poco seguito oppure come accade negli Stati Uniti lo stesso sistema di fanta-squadre è usato con altri sport, come il fanta-football, dove invece dei giocatori di calcio si seguono quelli di football americano. Esiste anche un fantacalcio Europeo, organizzato dalla UEFA, che si basa sulle due competizioni europee per club più importanti: la Uefa Champions League e la Uefa Europa League. 

Commenti