Amicizia, adolescenza e Covid, il 69% soffre la mancanza di compagnia
Il 90% degli intervistati crede nell'amicizia a distanza, solo il 3,6% non prova nostalgia per la mancanza di contatto
Cristina Speranza | 9 February 2021

L'amicizia è un sentimento che fa parte della nostra vita da sempre e costituisce la base della socializzazione: gli amici dell'infanzia, della scuola, dello sport, delle vacanze e quelli per la vita. Se proviamo a ripercorrere le nostre esperienze di vita, possiamo ricordare quelle vissute insieme agli amici. Eppure, l'emergenza sanitaria ha influito sui rapporti di amicizia, cambiandoli radicalmente e facendoci sentire decisamente più soli. Ma cosa ne pensano gli adolescenti? L'abbiamo chiesto ai lettori di Zai.net attraverso un sondaggio e la maggior parte dei giovani sostiene che i rapporti interpersonali sono cambiati radicalmente, alcuni in peggio mentre altri si sono rafforzati.

Amicizia e pandemia

La pandemia ha avuto un impatto anche sui nostri rapporti di amicizia e secondo i dati del nostro sondaggio, la maggior parte dei giovani sostiene che alcune persone si sono perse, altre ritrovate e altre ancora confermate. Riportando alcune risposte del sondaggio: “Ci siamo distanziati e ci siamo dovuti accontentare di poche esperienze condivise con mezzi che non permettono il contatto e la frequentazione”. “Si sono scoperte le vere amicizie, chi è rimasto e chi no”. “Io personalmente sono stata molto fortunata... infatti credo che la pandemia abbia rafforzato l'amicizia che lega il mio gruppo di amiche”.  “I contatti umani sono diminuiti drasticamente, ormai esco solo con due mie amiche e il mio ragazzo, mentre prima avevo una compagnia che ora non riesco più a frequentare a causa del problema degli assembramenti e delle continue disposizioni”. Insomma questo periodo difficile ha influito sulle nostre amicizie in maniera determinante, se il 69% dei giovani afferma di sentire molto la mancanza degli amici, il 27% in modo tollerabile e solo il 3,6% non ne sente la mancanza. 

Amicizia e adolescenza

Ma su cosa si basa un rapporto forte, come quello dell'amicizia? La maggior parte dei giovani sostiene che un'amicizia vera si basa su fiducia, lealtà, complicità, rispetto, sincerità, empatia e indipendenza di stile e di pensiero. Per il 96% dei giovani l'amicizia è addirittura una forma di amore, mentre il 4% ha risposto no.

Amicizia a distanza

I legami di amicizia sono stati messi a dura prova soprattutto dal fattore della distanza fisica. Il 90% dei ragazzi crede che si possa mantenere un'amicizia anche a distanza mentre il 10% è contrario.

Su un solo dato gli intervistati sono tutti d'accordo: il 100% dei giovani sostiene che l'amicizia sia un elemento indispensabile nella nostra vita tanto che L'Onu, nel 2011 ha perfino istituito una Giornata Mondiale dell'Amicizia, che si celebra ogni 30 luglio.

Commenti
SEGUICI CON
pagina Facebook pagina Twitter profilo Instagram