Attualità
Il nuovo show di Elio
Ma… il Musichione come fa?
Il nuovo show di Elio
Chiara Colasanti | 5 March 2014

Alzi la mano chi sa come fa il Musichione!
No, non si tratta di una nuova specie animale scoperta da poco nell’emisfero australe del globo: stiamo parlando della nuova trasmissione di Rai2, scritta e condotta da Elio e le Storie Tese, insieme a Andrea Boin, Dario Tiano, Marco Melloni; con la partecipazione di Antonello Aguzzi, Vittorio Cosma, Christian Meyer e Luca Mangoni, e la regia di Caterina Pollini.
Da giovedì 6 marzo potremo avere un’idea più o meno chiara di quello che succederà nel corso delle puntate, ma una cosa è certa: non c’è nulla di “fisso”, anzi.
Di partenza il Musichione dovrebbe essere un quiz musicale, ma molto probabilmente sarà tutto meno che un quiz musicale di quelli a cui siamo abituati. Ci saranno gli ospiti, le ballerine, le domande (e le risposte date subito, senza i minuti di suspance che più che pathos generano fastidio!), le prove di coraggio e chi più ne ha, più ne metta, ma… non si sa in che ordine e con quale precedenza e/o priorità.
Il progetto di base ha due linee guida principali: quella della bruttezza e quella del ritorno alle trasmissioni della Rai degli anni ’60.
La bruttezza perché, in contrasto con la scelta artistica del Festival di Sanremo, gli Elii vogliono puntare sull’effetto “fascino” del brutto: quante volte ci è capitato di non riuscire a distogliere gli occhi da qualcosa di obiettivamente brutto? Ecco: l’intento è proprio quello; se poi (per caso!) dovesse uscir fuori una cosa bella… bèh, il loro intento era comunque l’opposto!
L’altra linea guida è quella di inserirsi in una tradizione di programmi musicali di un certo tipo: il Musichiere (chiaramente!); l’Orecchiocchio e D.O.C. (nel caso foste troppo giovani per ricordarvene prendetevi del tempo per approfondire su Wikipedia, ndr.), cercando di riportare in televisione un certo tipo di comicità e un certo tipo di attenzione nei confronti della musica.
Chiaramente potrete trovare i profili Facebook e Twitter della trasmissione, ma sarà divertente vedere quale sarà l’interazione social, visto che i protagonisti/conduttori dello show si sono apertamente dichiarati antisocial e contattabili tramite telex, fax o centralino!
CREDIT FOTO FRANCESCA ARRUZZO

Commenti