Coppa del mondo
Marta, Nicole e le altre...
Jacopo ertella | 27 March 2017

Se vi steste chiedendo che fine ha fatto Nicol Delago, intervistata sullo scorso numero, abbiamo per voi pronta la risposta. Negli ultimi giorni, Cortina d’ Ampezzo ha ospitato le gare di velocità femminili di Coppa del Mondo. 

Provenienti da moltissimi Paesi, le giovani sciatrici si sono date battaglia in discesa libera e supergigante, su una pista, la Olympia delle Tofane, che in alcuni tratti supera il 60% di pendenza, raggiungendo velocità di oltre 100 km all’ora. Queste agoniste, forti di una continua preparazione psicofisica, entusiaste, determinate, positivamente esuberanti, si sono scontrate, battendosi anche per centesimi di secondo.

Alcune giovanissime, da poco entrate nell’élite mondiale, si trovano a vivere e ad organizzarsi in totale autonomia per allenamenti e gare in ogni parte del mondo con la volontà, la curiosità delle studentesse appena uscite dalle scuole secondarie. Grande capacità di autogestione, anche perché, spesso, sono oggetto di infortuni, più o meno gravi, che condizionano seriamente le sicurezze acquisite. 

Tra le atlete del nostro Paese non possiamo che pensare alle conosciute campionesse come Brignone, Goggia, Fanchini, e, ultime arrivate in squadra ad appena vent’anni, Marta Bassino e Nicol Delago, che già hanno dato ottimi risultati e saranno le prossime top racer del circuito.

Commenti