Per chi ama i misteri, il teatro e i gatti: 3 uscite imperdibili della Mondadori a giugno
Tra gialli e spettacoli, tarocchi e magia, qualche spunto per le letture delle vostre vacanze
Serena Mosso | 21 June 2019

Che siate già in spiaggia o alle prese con gli esami di maturità, avrete bisogno di un buon libro con cui condividere le giornate. Ce n’è per tutti i gusti tra le proposte della Mondadori di giugno, e a noi di Zai.net ce ne sono piaciute in particolare tre.

 

Per chi sa accogliere l’unicità questo mese esce Skin, il romanzo di Loretta Grace. Qualcuno già la conoscerà per le sue cover su YouTube o per le sue interpretazioni nei recenti musical di Sister Act e Ghost. Ed è proprio del mondo del teatro che ci parla in questo libro, attraverso gli occhi – e i capelli rossi – della goffa e lentigginosa Zara. Una ragazza che non vede il padre da anni e si sente schiacciata dalle aspettative e dalle critiche di madre e nonna, che frequenta l’università svogliatamente e cerca la sua strada. E chissà che non riesca a trovarla lavorando in teatro, dove tra registi impossibili e guerre tra attori incontra Liam, il bellissimo protagonista dello spettacolo. Zara resterà incantata dalla sua pelle scurissima e dalla sua apparente invincibilità, ma soprattutto dalla fragilità che nasconde e che è così simile alla sua. Una travolgente storia di innocenza e sensualità che ci ricorda quanto sia meraviglioso amare le differenze.

 

Ci sono una ragazzina misantropa, un chirurgo estetico, una ballerina di tango, un stunt-man masochista e un wedding planner con la doppia personalità. Sembra una barzelletta, ma non lo è. È l’inizio di Arcana, il nuovo romanzo di Maurizio Temporin, che vede questi cinque protagonisti convocati in un nebbioso castello del Nord Italia, dove un mago li ha scelti per personificare alcuni degli Arcani Maggiori nel mazzo di tarocchi vivente che vuole creare. E loro accettano, desiderosi di cambiare le proprie vite, tuffandosi in un’avventura ai limiti della realtà e della follia.

Riuscirà il mago Ermete a creare un mazzo di tarocchi diverso da tutti gli altri, un mazzo che invece di conoscere il futuro riesca a cambiare il passato? E riusciranno i protagonisti della storia a rimediare ai propri errori, prigionieri nel castello del mago?

Un romanzo che sembra fatto apposta per chi adora l’esoterismo, i tarocchi e Italo Calvino; non a caso il sottotitolo del libro è Il castello dei destini sbagliati, citazione dei suoi “destini incrociati”.

 

Sempre sul tema “misteri e carte da gioco” non possiamo non segnalare l’uscita di L’ultima mano di burraco, di Serena Venditto. Una nuova e ironica avventura di Malù, archeologa appassionata di gialli, e degli strampalati abitanti di via Atri 36, alle prese con un altro mistero da risolvere in quel di Napoli. Questa volta occorrerà fare chiarezza sulla morte di Temistocle Serra, professore universitario di Teoria dei giochi e delle decisioni, e sulla sequenza di carte da gioco che ha lasciato sul tavolo prima di morire. Ad aiutare il commissario De Iuliis a far luce sul mistero ritroviamo appunto Malù e la sua cricca di Spaccanapoli: Ariel, esperta di burraco e traduttrice di pessimi romanzi rosa; Samuel, rappresentante di articoli per gelaterie; lo sgrammaticato pianista Kobe; e infine il gatto Mycroft, super detective che non vede l’ora di dire la sua.

Una lettura consigliatissima per gli appassionati di gialli, di giochi da tavolo e commedie romantiche. Per gli amanti dei gatti e per le storie fuori dagli schemi (e di testa!).

Commenti