Mondo
L'arteterapia: guarire con i colori
L'arte per superare stress, ansia e tossicodipendenza
Sonia D'Amato | 11 April 2022

L’arteterapia è un percorso liberatorio e riabilitante mediante l’uso di colori o la manipolazione di materiali artistici, utilizzati come sostituzione o integrazione della parola.  Questo particolare tipo di terapia sfrutta il linguaggio visivo, e consente ai paziente di esprimere una parte più profonda e di difficile accesso dal punto di vista cognitivo e verbale; mentre attraverso le parole il paziente può anche mentire, nascondere o dimenticare, le immagini sono immediate ed autentiche e permettono al terapeuta di capire a fondo lo stato d’animo del paziente.

Nell'arteterapia, l’arte non è un’emozione ma è una costruzione psichica: qui si impara ad esprimere i ricordi attraverso i simboli, dunque in una forma visiva concreta che permette di poterli osservare come qualcosa di separato da sé. Quando le sensazioni vengono espresse nell’oggetto artistico avviene un processo di auto comprensione più profondo. Il paziente è il protagonista assoluto di quanto accade, ma il terapeuta ha comunque il compito di preparare i materiali e creare un ambiente di tranquillità in cui il cliente si possa sentire a suo agio, non giudicato e senza aspettative.

Esistono due tendenze fondamentali nell’arteterapia: l’impressionismo, che riconosce una vita autonoma al colore e si lascia imprimere dal mondo esterno, e l’espressionismo che esprime il mondo interno dell’artista. Si tratta di una terpia accessibile a tutti e che vuole essere uno strumento per ricostruire la personalità e l’equilibrio di una persona. Non solo: potenzia l’autostima e migliora il rapporto con gli altri, contribuendo al benessere e sviluppando le potenzialità dell’individuo.

Recentemente l’arteterpia è stata inoltre utilizzata come strumento di sostegno per gli anziani affetti da malattie come  Alzheimer o Parkinson, o nei soggetti con disturbi della personalità e diversi tipi di dipendenze come l’alcoolismo o la tossicodipendenza. Questo tipo di terapia è inoltre consigliata ai soggetti che hanno vissuto dei traumi. Recenti studi hanno notato come questo tipo di sostegno sia utile anche per aiutare soggetti affetti da ansia e stress, sentimenti molto frequenti a seguito della pandemia. Si è notato come l’arteterapia abbia contribuito a migliorare il controllo emotivo, soprattutto nei giovani. Il suo impiego con i bambini ha prodotto grandissimi risultati, soprattutto in situazioni di vulnerabilità. Per i più giovani è stata molto utile per superare i traumi e lo stress successivi all'isolamento e alla chiusura delle scuole per via della pandemia.
 

Commenti
SEGUICI CON
pagina Facebook pagina Twitter profilo Instagram