Musica
"L'Ultima Ovvietà", il primo album dei Perimetro Cubo
Chiara Colasanti | 28 April 2015

 

Dal 24 marzo è disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming “L’Ultima Ovvietà” (MusicJStudio), l’album d’esordio del duo romano Perimetro Cubo, anticipato in radio dal singolo “10 (dieci)”.
“L’Ultima Ovvietà” include 8 brani inediti scritti da Luigi Santilli, le cui musiche sono state firmate insieme ad Andrea Orsini, che ne ha curato anche gli arrangiamenti. Il disco è un racconto in musica di incontri, desideri e rimpianti, curiosità e disincanto di una vita. Un viaggio che passa dal country al pop, dal rock alle melodie acustiche.
Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Luigi, che ci ha parlato del proprio approccio alla musica e alla vita, più in generale.

Come mai la scelta del nome Perimetro Cubo?

Visto che è tutto nato molto per gioco, come sai, “perimetro cubo” in geometria non esiste: i solidi non hanno un perimetro! Se cerchi “perimetro cubo” su Google viene fuori “come trovare il perimetro del cubo”, ma non esiste in realtà: veniamo fuori noi! È un gioco, un ossimoro, l'unione di due concetti che non c'entrano molto l'uno con l'altro: rappresentano l'unione di due storie molto diverse, sia personali che musicali che si sono trovati molto bene insieme e ci divertiamo a fare delle cose insieme. Molto di quello che facciamo nasce per gioco, in realtà nulla è nato con l'obiettivo di dire “adesso questa cosa va in radio”! L'abbiamo fatto per fare musica, perché ci divertivamo; io scrivo perché mi piace scrivere e mi piace come modo di esprimermi, poi è chiaro che facendolo, facendolo con dei musicisti di un certo livello, facendolo con una determinata qualità dal punto di vista tecnico (non la commento io, ma è quello che mi è stato detto!) abbiamo deciso di dargli una veste completa e farla uscire dal nostro mondo. Noi facciamo musica per passione da sempre, però questo progetto ci sembrava meritasse di mettere le ali per vedere un po' se aveva un senso e tutto sommato qualcuno ci ha detto che poteva essere interessante! Stiamo provando così ad avere a che fare con persone come te che ci fanno domande su cosa raccontiamo e su chi siamo!

 

Cosa ci puoi raccontare durante l'esperienza in studio?

Sono successe molte cose divertenti... per esempio, il titolo della canzone che abbiamo scelto come primo singolo, “Dieci”, in realtà, non c'entra nulla con la canzone. Era una canzone a cui non riuscivamo a dare un titolo, stava lì, registrata e il computer l'ha posizionata al numero dieci. Tutti quelli intorno a noi pensavano “Dieci” fosse il titolo... e alla fine così è stato! Per coincidenza, parlando con una nostra collaboratrice che ci ha aiutato a decidere quale pezzo far uscire come singolo, è venuto fuori proprio l'unico pezzo con il nome inventato in modo totalmente casuale!

Progetti a breve termine e sogni nel cassetto?
Progetti a breve termine... ci godiamo molto contenti l'uscita di questo album! Quando scrivi una cosa ti piacerebbe sentirla il giorno successivo in radio... e ci vogliono invece mesi e mesi di lavoro su cose tecniche che chi scrive molte volte non considera! Scrivi, registri, arrangi... c'è voluto tantissimo tempo perché uscisse questa cosa come doveva, fatta bene... e ne siamo proprio contenti! A brevissimo faremo uscire il video e ne stiamo per girare un altro: continuiamo a giocare con questi pezzi in modo diverso, perché vogliamo vivercela in modo leggero e a tutto tondo! Stiamo continuando a scrivere: io e Andrea ci vediamo in continuazione e scriviamo! Stavo commentando con una mia amica il testo di una canzone che stiamo buttando giù, poi vedremo come questa cosa prenderà vita nei confronti del mondo!
Essendo un duo e avendo suonato con un gruppo di musicisti molto ricco anche organizzare delle date live avrà una sua complessità da non sottovalutare, vedremo come e quando organizzarlo!
Sogni nel cassetto... che questo lavoro piaccia, così da suscitare curiosità e che questa cosa ci permetta di incontrare tanta più gente possibile sulla nostra strada e farli diventare amici di questo progetto in modo da poter continuare il più a lungo possibile!

Seguiteli su Facebook e ascoltateli su Spotify!

 

Commenti