Sport
Serie A, 37^ giornata tra incertezze e conferme
Delineate le retrocesse, rimane l'incognita Champions League tra Juve, Napoli e Milan
Lorenzo Sotgiu | 18 May 2021

Chiuso il capitolo scudetto, che torna in casa dell’Inter per la 19° volta dopo il decennale dominio della Juventuso, il campionato di Serie A finirà domenica prossima con una coda da ultimo minuto.

Delineata la zona retrocessione

Nella 37^ giornata, il Benevento ha liberato il Cagliari dal peso di fare risultato a tutti i costi nella partita contro il Milan, grazie al pareggio a tempo scaduto del Crotone, con un goal inaspettato di Simy, deliniando così definitivamente la zona retrocessione e rinviando il tutto allo scontro all’ultimo sangue contro il Torino. Questa sarà l’unica possibilità di salvezza per la formazione di Inzaghi (nel caso in cui i Granata non racimolassero punti nel recupero infrasettimanale contro la Lazio). 

L'incertezza della Champions

Il Cagliari non ha regalato nulla al Milan e lo zero a zero finale sta stretto ai sardi, e rende ancora più interessante la 38^ giornata poichè la Juve dovrà battere il Bologna in trasferta, il Napoli vincere contro il Verona al Maradona e il Milan a Bergamo contro Gasperini e compagni. Se dovessero vincere tutte e tre, si qualificherebbero in Champions League Milan e Napoli grazie al punto in più ma, ogni altro risultato, che siano partite perse o pareggiate, renderebbe ancora più interessante l’ultima domenica del campionato 2020/21 visto che le partite si terranno in contemporanea.

Comunque bisogna sottolineare che la partita di sabato pomeriggio continua a far parlare gli addetti al lavoro con tesi complottistiche a favore di Pirlo e Ronaldo, complice la pessima direzione dall’arbitro Calvarese, che ha assegnato un rigore inesistente dopo gli altri dell'occhio di falco. Il guaio per le terne arbitrali riguardo all’uso del VAR è quello di non avere una visione generale, ma una valutazione basata solo sui singoli episodi.

Le altre partite

Questa sera giocheranno il proprio recupero Lazio e Torino: una partita che, vista la classifica, ha il sapore dell’amichevole, in quanto la Lazio non può andare oltre l’attuale posizione di classifica e il Torino mira solo al punto salvezza.

Le altre partite hanno confermato le posizioni consolidate e tutto si è svolto senza particolari episodi. Da segnalare domani sera Atalanta e Juve che si affronteranno nella finale di Coppa Italia, un trofeo che potrebbe in qualche modo compensare la deludente stagione dei bianconeri o coronare la stagione eccellente degli orobici, già qualificati per la Champions League.

Commenti